Paola Pilati
Direttore di FCHub

Romana, laureata in lettere alla Sapienza di Roma, giornalista professionista, dopo una esperienza nel giornalismo parlamentare nel settimanale specializzato “Tribuna Politica” ha svolto la sua intera carriera nel Gruppo Editoriale L’Espresso. È stata assunta nel 1978 dal direttore Livio Zanetti al settimanale “L’Espresso”, nella redazione economia, della quale è diventata responsabile sotto la direzione di Claudio Rinaldi. Si è occupata di politica economica, sindacato, partecipazioni pubbliche, finanza, imprese. Oggi collabora con “L’Espresso”, con “Affari&Finanza”, il settimanale economico di “Repubblica”, e con “D”, il femminile del quotidiano.
FcHub è la sua nuova sfida professionale.

Ha pubblicato su FCHub:

Paola Pilati
Politica Economica

L’Ocse ha fotografato, nel nuovissimo “Corporate Tax Statistics”, i sistemi di tassazione delle aziende in oltre 100 paesi. A sorpresa, l’Italia conquista alcuni record assolutamente inaspettati, e si scopre che non è affatto matrigna con la categoria degli imprenditori. Si spera anzi che, nel momento in cui si ricomincia a parlare di una grande riforma fiscale, questo lavoro possa servire come operazione verità per eliminare le storture attuali e riequilibrare il peso del fisco.

Mercato Finanziario

La Boe ha appena pubblicato il primo report su come inglobare i rischi climatici nelle strategie finanziarie. Uno studio che punta a fissare il benchmark per i paesi del G7, facendo evolvere le tecniche e quindi la scienza sulla valutazione dell’impatto ambientale. Ci è riuscita, mettendo a disposizione di tutti le sue linee guida. Ma anche dando un segnale forte di una leadership culturale che abbraccia le istanze della generazione Greta

Mercato Finanziario

Due proposte di politica economica: l’emissione di obbligazioni statali irredimibili e la garanzia dello Stato per la ricapitalizzazione delle piccole e medie imprese. E poi le insidie dell’Infosfera, la necessità di nuove regole mondiali per la finanza, i rischi delle criptovalute. Come in un Ted Talk, Paolo Savona parla a tutto campo

Mercato Finanziario

La proposta, nel decreto Rilancio, di introdurre in Italia il voto plurimo ha scatenato imbarazzi, rimbrotti, marce indietro. Il presidente della Consob Paolo Savona ha invitato il governo a pensarci meglio, il fronte degli investitori istituzionali si è messo sulla difensiva, tra le imprese è sceso il gelo. Ma l’obiettivo è urgente: impedire alle grandi società di emigrare in paesi europei con ordinamenti competitivi sul fronte dei poteri di voto, come hanno fatto Fca, Mediaset, Campari

Politica Economica

Il messaggio del governatore è diretto soprattuto al governo, a cui consiglia di non perdere di vista il debito, ma anche la crescita delle disuguaglianze. Uscire dalla crisi si può, grazie alle risorse vitali del paese, ma servono interventi lucidi e rapidi di modernizzazione. E la mobilitazione degli industriali sugli investimenti

Banche

Ci dovremmo porre il problema del come gestire i nuovi flussi che verranno, dice la presidente di Rev, la bad bank controllata dalla Banca d’Italia. E propone una asset management company dedicata alle piccole banche, che con questa crisi sono quelle che soffriranno di più

Banche

Conti in banca, fondi di investimento, gestioni personalizzate. Nei dati pubblicati sul sito della Bce la fotografia di come investono i propri denari i grandi banchieri centrali, Christine Lagarde in testa

Politica Economica

“Il punto insidioso della sentenza è quando dice che l’obiettivo della stabilità dei prezzi deve essere valutato alla luce del costo imposto ad altri obiettivi di politica economica. Di fatto, è l’idea che tutta la politica monetaria possa continuare ad essere strategicamente agganciata all’obiettivo del 2 per cento, come è stato finora, a essere messa in discussione”. Nell’analisi di un protagonista del dibattito economico europeo, le possibili conseguenze dell’intervento dei giudici tedeschi

Mercato Finanziario

Christine Lagarde non ha ancora trovato il feeling con i mercati. Così tocca a Philip Lane, l’irlandese che ricopre la carica di economista capo, di scendere in campo per raddrizzare le esternazioni della presidente. E chiarire la linea della Bce

Politica Economica

Uno strumento finanziario che si comporti come un fondo di private equity, cioè entri nel capitale, ma che sia di natura pubblica e non segua la logica dell’investitore privato. Quindi non abbia come obiettivo la vendita della società, ma il suo risanamento. Come un fondo, però, si attende di essere remunerato. È lo European pandemic equity fund. E la Ue, la Bce, la Bei lo stanno studiando

Politica Economica

Il Recovery Program di Marshall è la soluzione ideale anche per oggi? Il confronto sulle cifre non lo premia. Ma la sua storia offre qualche insegnamento

Paola Pilati

Nel momento in cui lo Stato si indebita per far fronte a una crisi epocale per somme così ingenti, non sarebbe il caso di fare ciascuno la propria parte? Mario Monti, Stefano Micossi, Giulio Tremonti hanno lanciato l’idea di chiamare gli italiani a mettere in campo il proprio risparmio. Volontariamente. Ecco come.

Non pensare solo a gestire l’emergenza, ma istituire a palazzo Chigi anche un gruppo di esperti che prepari il rimbalzo. Per far riconquistare competitività al paese. Consapevoli che il futuro sarà pieno di shock. È la proposta di Enrico Giovannini, economista, portavoce dell’Asvis, l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile. Che in questa intervista racconta come il rischio di una pandemia fosse stato previsto. Sulle misure prese oggi, annuncia l’imminente pubblicazione da parte dell’Asvis e del Forum Disuguaglianze delle raccomandazioni su come emendare il decreto dei 25 miliardi. E si chiede: perché non mobilitare anche le risorse private?

Banche

Gli stimoli della Bce vanno in una direzione, le norme di supervisione dell’Eba in un’altra. E queste ultime hanno sopravvalutato il rischio di credito rispetto al rischio di mercato. È l’analisi del direttore generale di Federcasse, che rappresenta 260 banche di comunità. E propone l’abbandono dell’approccio “una sola regola buona per tutti”. Dal calendar provisioning in vigore, alla nuova definizione di default in arrivo, a Basilea 3Plus, tutto andrà rivisto. Non per abbassare la guardia. Ma per calibrare le misure a seconda dei destinatari

Regolazione

Finora i prodotti assicurativi venivano offerti alla clientela partendo dalle esigenze di marketing dell’assicuratore, e non si tarava la polizza sulle esigenze del consumatore. La nuova direttiva europea IDD impone invece di costruire prodotti assicurativi con un target preciso, da non proporre a chi a quel target non appartiene. E il rispetto di questa regola sarà nelle mani della rete di distribuzione. Per diventare operativa, però, tutta l’industria è in attesa dei regolamenti, che tardano. Finalmente, Consob e Ivass li annunciano in arrivo per Pasqua

Fintech

Nel mondo del credito la rivoluzione digitale cambia il business model: le persone possono prestare direttamente denaro ad altre persone. Chi presta si prende dei rischi, ammette Pietro Cesati, fondatore di Soisy, che finanzia all’istante chi fa acquisti su e-commerce. Ma sono rischi sparsi nel sistema, non in capo a poche banche. E questo mette al riparo dalle grandi crisi sistemiche. In questa intervista spiega perché.

di Paola Pilati
Banche

L’Europa torna a mettere sotto accusa l’intervento del Fondo interbancario nelle banche da salvare? Parla il commissario della Carige, e spiega perché il caso di Genova è molto diverso da quello di Bari. Spezza una lancia per la Vigilianza di Bankitalia. Quanto alle cause di Malacalza…

Fintech

Cresce l’uso dell’intelligenza artificiale nelle aziende di gestione del denaro. Ma la fiducia totale nell’algoritmo per assicurare performance superiori a quelle degli umani è ben riposta? Ecco come sta cambiando l’industria finanziaria, che ha scelto l’approccio “quantamental”, fusione tra quello basato sui fondamentali e quello basato sui dati. Mentre ci si interroga sul rischio che il roboadvisor spazzi via posti di lavoro.

Politica Economica

Tra le discriminazioni di genere c’è anche quella con cui il big money tratta le donne. Due terzi dei bilanci famigliari sono sotto il controllo delle donne. Il 40 per cento della ricchezza globale appartiene al genere femminile. Il 40 per cento delle inziative d’affari appartengono a loro. Peccato che abbiano molte meno chance degli uomini di ottenere prestiti. E non ci sono prodotti finanziari su misura sulle loro necessità. Chi sveglierà la ricchezza rosa?

Politica Economica

Dai mille miliardi promessi alla ricerca dei due-tremila necessari. Dall’intervento pubblico a quello che spetterà al mercato. Dalla distruzione di posti di lavoro alla tutela degli strati più fragili della società. La nuova strategia di crescita dell’Europa legata alla decarbonizzazione è insidiata da mille ostacoli. Ma il primo passo da fare è chiaro: aumentare il prezzo della CO2

Mercato Finanziario

Dopo un 2019 in cui tutte le asset class hanno avuto rendimenti positivi, il 2020 si presenta molto più incerto. A partire dalle mosse della Fed nell’anno elettorale Usa. La strategia è quindi tenersi lontani dagli investimenti più a rischio. Ma non si tratta solo di giocare in difesa. Ci sono anche molte scommesse ragionate su cui puntare. Ecco quali.

Regolazione

L’uscita della BoE dal capitale della Bce costerà 58 milioni. Esplicitamente richiesti indietro nella trattativa anche se a norma di statuto non dovevano essere restituiti. Che riflessi avrà l’uscita della Gran Bretagna sulle capital key?

Paola Pilati
Politica Economica

Anche il Fondo monetario, per bocca della sua economista capo, Gita Gopinah, lancia un avviso ai leader mondiali riuniti sulle Alpi. Sul climate change occorre intervenire. Subito.

Politica Economica

Protezionismo e nuove barriere tariffarie vanno sul commercio internazionale un impatto più disastroso del previsto perché danneggeranno ciò che ha fatto crescere gli scambi e connesso le economie a livello globale: le catene del valore.

Un test molto vicino a noi di cosa succederà è la Brexit. Dove gli analisti mettono fuoco tre scenari.

Politica Economica

Le banche centrali non hanno più spazio per guidare l’economia con il taglio dei tassi. Ma gli altri strumenti di politica monetaria come QE e forward guidance possono essere altrettanto efficaci. Nel suo discorso all’AEA, l’ex capo della Fed presenta un paper in cui ne stima gli effetti in punti percentuali. E rompe un tabù: quello dei tassi negativi anche negli Usa

Mercato Finanziario

Nel 2019 le transazioni sugli Npe si sono ridotte al minimo. Anche se molto è stato smaltito, il problema dei crediti a rischio non è superato, e dopo i casi Carige e Mps, si profila anche quello della Popolare di Bari. Un bilancio sull’industria nata per lavorare su quei crediti, nell’intervista con Maria Teresa Bianchi, presidente di Rev, la bad bank che si occupa delle sofferenze delle prime quattro banche fallite

C’è una relazione tra la stampa e l’andamento dei mercati? Uno studio del Fondo monetario internazionale dimostra di sì. E che un indice basato sul sentiment prodotto dalle notizie, positive o negative, serve a predire il futuro andamento dei titoli meglio di altri strumenti

Sul tema della presenza delle donne nel mondo del lavoro, delle opportunità loro offerte per fare carriera, e del contributo che un tasso maggiore di partecipazione femminile potrebbe dare alla ricchezza del paese, l’articolo di Paola Profeta pubblicato sul sito dà conto della situazione in Italia (per una più ricca e completa articolazione del tema si rinvia all’ultimo numero di Economia Italiana). Ma fuori dall’Italia cosa succede? Un quadro della situazione lo offre il centro di ricerche della società internazionale di consulenza McKinsey, che da dieci anni monitora il tema del gender gap, e l’impatto economico della crescita della diversità di genere nei luoghi di lavoro.

La radiografia aggiornata di come gli italiani gestiscono i propri risparmi mostra che c’è ancora molto da fare per diffondere l’alfabetizzazione finanziaria. Ma illumina anche un nuovo campo d’azione: la famiglia. E dimostra che i risparmiatori sarebbero disposti a dare, anche senza guadagno, per delle finalità sociali

La crescita delle assicurazioni online. Il ruolo dei comparatori, schiaccia-tariffe ma anche broker in proprio. Il ruolo crescente della scatola nera. E quello del Big Data, che consente di fare prezzi su misura di cliente. Mentre l’insureTech apre una prateria di nuovi servizi. Ecco come sta cambiando l’industria delle assicurazioni. Con un’anticipazione dei risultati 2019

La politica monetaria non basta più. Per uscire dalla trappola della secular stagnation occorrono nuovi modelli di pensiero. L’ex governatore della Banca d’Inghilterra suona la sveglia e chiama banche centrali e politici a fare, in fretta, grandi riforme. Come, 75 anni fa, quelle di Bretton Woods

Banche

Il voltafaccia di Blackrock. L’attesa calcolata del sistema bancario italiano. La strada sbarrata dalla Ue. La causa dei Malacalza contro la Bce. Un protagonista della vicenda che porterà la Ccb a controllare la banca genovese racconta

Fintech

Il ceo di October Italia, Sergio Zocchi, spiega i vantaggi del nuovo veicolo di investimento: tassi ridotti sui prestiti, garanzia per gli investitori.

Mercato Finanziario
Indicate come il nerbo della nostra struttura produttiva, campioni dell’export e dell’inventiva, le piccole e medie imprese italiane sono state considerate a lungo la parte vincente di un’economia in cui i pesi massimi spesso arrancavano. Oggi qualcosa è cambiato. Le Pmi sono improvvisamente diventate il fronte fragile del tessuto imprenditoriale, quello a cui serve un...
Banche
Quanto impatterà il nuovo sistema dei “tier”, i tassi a scalini sui depositi delle banche presso la Bce? In altri termini: che sconto sarà fatto sulla penalizzazione per la liquidità non utilizzata? Nel complesso, il risparmio totale ammonterebbe a 2,2 miliardi. Risorse che potrebbero aiutare le banche a sostenere i propri bilanci piuttosto esangui. Anche...
Mercato Finanziario
Da 76 settimane gli equity fund si stanno liberando dei titoli europei. Il calcolo viene da Morgan Stanley che, monitorando il flusso in entrata e in uscita, nota come tenga ormai un andamento regolare in una sola direzione, confermando un sentimento dei gestori che è iniziato dal 2016. Dal 2016 a oggi, infatti, le vendite...

Soddisfare i bisogni della società di oggi senza pregiudicare quelli delle prossime generazioni richiede di agire su più fronti: non solo l’ambiente, ma anche l’economia e le istituzioni. Se ne parla nel Convegno di Economia Italiana il 10 settembre – il programma è a centro pagina – in un dibattito a più voci, da Fabrizio Barca a Salvatore Rossi, che mette a fuoco tutte le sfide. Le illustra in questo editoriale il portavoce dell’Asvis

Politica Economica
All’incubo della “giapponesizzazione” dell’Occidente, cioè del suo ingresso in un limbo con Pil anemico, tassi zero e inflazione piatta, oggi si aggiungono i primi dubbi sull’efficacia degli strumenti a disposizione delle banche centrali non solo a combattere un’altra crisi finanziaria, ma anche a portare il sistema sul cammino della crescita. Ci si interroga infatti se...
Mercato Finanziario

Intervista a Paolo Moia, responsabile dell’Area asset management di Banca Profilo

Politica Economica
L’affare Tapie, a 11 anni dall’assegno da 403 milioni di euro che lo Stato francese ha pagato sull’unghia al discusso uomo d’affari dopo un semplice arbitrato, non ha lasciato neanche un’ombra nella stellare carriera di Christine Lagarde. Questo, nonostante il fatto che a firmare quell’assegno, nel 2008, fosse lei come ministro delle Finanze, e che...
Politica Economica

Intervista con Stefano Micossi

Mercato Finanziario
Dopo il giudizio tranchant di Mario Draghi dalla Bce, la contrarietà del ministro del Tesoro Giovanni Tria, la bocciatura dell’agenzia di rating Fitch, il rigetto della Confindustria, tanto per citare alcuni “no” alla proposta dei miniBot fatta dalla Lega, entra in campo anche Christine Lagarde, numero uno del Fondo Monetario, che con tocco più delicato...
Politica Economica
Un governatore che cita due geni mittleuropei – il filosofo Wittgenstein e il Nobel Elias Canetti – per lanciare un monito alle esternazioni di Salvini e del governo giallo-verde: “le parole sono azioni”, avverte alla fine delle sue lunghe Considerazioni finali Ignazio Visco, e “nell’oscurità le parole pesano il doppio”. Un governatore che vuole anche...
Regolazione
Il cantiere per la revisione della Solvency 2, la direttiva che regola il mondo delle assicurazioni, è già in piena attività. In vista del 2020, quando si aprirà la finestra di opportunità per modificare la gabbia in cui, dal 2016, le società assicurative europee vengono addestrate a rispettare uguali regole per gli investimenti e i...
Mercato Finanziario
Sarà la “Ico” la porta di ingresso dei risparmiatori italiani al mondo della blockchain? La “initial coin offering”, che impazza negli Usa, ma in Europa è accettata solo in Svizzera, è un sistema di raccolta del risparmio per una start-up a mezzo del crowdfunding, ha come corrispettivo una moneta virtuale, un coin o un token,...
Mercato Finanziario

Intervista a Ugo Biggeri

Mercato Finanziario
La politica è pigra di fronte all’appello di Greta Thunberg a fare qualcosa per evitare i guasti del riscaldamento globale all’ambiente? Al suo posto risponde la finanza. Anche se può apparire strano, viste le colpe che la finanziarizzazione del capitalismo globale si porta dietro dall’esplosione della crisi, è proprio dal mondo di chi gestisce denaro...
Politica Economica

INTERVISTA CON BENIAMINO QUINTIERI

Mercato Finanziario
Può un monopolio naturale come Borsa Italiana invadere il mercato dei suoi clienti, assumendo una partecipazione di controllo in una Sim? È su questa questione che si sta svolgendo da qualche settimana un braccio di ferro tra Consob e Assosim. E non è una questione solo teorica. Consob infatti si ritrova di fronte a una...
Banche
Mentre spirano venti di recessione, l’economia rallenta in tutta Europa a cominciare dalla Germania, e gli indici di fiducia del mondo del business scendono, ci si comincia a chiedere quali azioni potrà dispiegare la Bce per contrastare una nuova crisi. Essendo imposibile usare la leva dei tassi, si guarda al lancio del terzo round di...
Politica Economica
Proseguire con una politica di bilancio di austerity, o invece abbracciarne una espansiva? Il dilemma è pane quotidiano da noi, ma anche dall’altra parte dell’Oceano. Qui è tema che piace ai sovranisti al potere che criticano le regole fiscali imposte dall’euro, e chiedono più libertà di manovra dal cappio del debito. Negli Usa sta diventando...
intervista a Raffaele Lener di Paola Pilati
Banche
Un aumento di capitale di 630 milioni. Altri 600 dipendenti da prepensionare oltre i 450 già in programma. Cento sportelli da chiudere. Sono le tre pillole amare che possono riportare Carige in un porto sicuro. Così garantisce il Piano strategico dei tre commissari – Fabio Innocenzi, Raffaele Lener e Pietro Modiano – a cui la...
intervista con Stefano Micossi di Paola Pilati
Politica Economica
Economista, europeista convinto, attivista in think tank prestigiosi come il Cepr e EuropEos, direttore generale dell’Assonime, Stefano Micossi siede nel consiglio d’amministrazione di Unicredit e nel comitato di corporate governance di Borsa Italiana. Quest’ampia esperienza, unita a una passione civile, ne fanno un affilato commentatore dell’attualità. In questa intervista ha accettato di parlare con Fchub...
Politica Economica
Come rendere possibile alle banche centrali l’uso delle leva dei tassi di interesse per gestire una prossima crisi, visto che sono già così bassi? Come ridare insomma uno spazio di manovra alla politica monetaria? Se l’è chiesto il Fondo monetario internazionale in uno studio appena pubblicato (https://blogs.imf.org/2019/02/05/cashing-in-how-to-make-negative-interest-rates-work/). Sostenendo che il sistema c’è. Serve un mondo...
Banche
Manca oramai una manciata di mesi alla fine del mandato di Mario Draghi al vertice della Bce. E certo non si dovrà attendere il 31 ottobre per sapere chi prenderà il suo posto. Il totonomine è già in piena attività da tempo. E si è appena arricchito del nome di una donna: Danièle Nouy. Con...
parla Marco Tofanelli, segretario generale di Assoreti
Mifid

Una raccolta di 30 miliardi in un anno difficile come il 2018 testimonia la salute del sistema delle reti di consulenti finanziari. E il fatto che sia aumentato il portafoglio medio di un consulente, e anche il numero dei clienti seguiti, conferma la fiducia dei risparmiatori. Marco Tofanelli, segretario generale di Assoreti, che rappresenta le principali reti di distribuzione di prodotti finanziari in Italia, valuta in questa intervista l’impatto della MifidII: in Italia il modello di “consulenza evoluta” agli investimenti – cioè non solo finanziaria ma patrimoniale in senso più ampio – era già stato adottato, dice. Adesso la flessibilità propria delle reti può riuscire a controbilanciare alcuni irrigidimenti introdotti dalla direttiva e a difendere i propri margini di guadagno. Quanto alla famigerata product governance non è sempre nel miglior interesse del cliente…

Mifid

Le nuove regole sulla product governance, cioè le informazioni sui costi di prodotti e servizi, e quelle sulla valutazione di adeguatezza (in cui la Commissione europea chiede di includere le variabili Esg), sono la sfida maggiore per le banche, ammette il direttore generale dell’Abi Giovanni Sabatini. E lo sforzo deve essere fatto anche sul fronte degli investitori in termini di educazione finanziaria, per metterli in condizione di utilizzare al meglio le nuove informazioni fornite. Quanto agli effetti dell’unbundling, che nel resto d’Europa sta producendo contraccolpi su banche e società, da noi non si registrano cambiamenti rilevanti. Ma per sapere come è andato il 2018, il rendiconto annuale da spedire per la prima volta ai propri clienti si farà attendere

parla Carmine Di Noia, Consob
Mifid

Al check-up di un anno di vita, il giudizio della Consob sulla Mifid II è favorevole, afferma il commissario Carmine Di Noia. E non c’è fretta di rimetterci le mani. Perché se il primo obiettivo della direttiva è di tutelare meglio gli investitori, i risultati già si vedono. Sono stati vietati alcuni strumenti di trading come le opzioni binarie. I requisiti di conoscenza del personale degli intermediari sono stati messi in chiaro. Le informative ex ante ai clienti sui costi sono già attive. Ci vorrà invece più tempo per ottenere quelle del primo consuntivo sui costi complessivi del servizio e dei prodotti. Intanto, i connotati del mercato, con la nuova regolamentazione, stanno già cambiando…

Politica Economica
L’euro ha compiuto 20 anni il primo gennaio. Un compleanno che lo trova in forma oppure no? A sentire i cittadini europei, secondo un survey realizzato nell’autunno scorso, l’euro è stata una buona cosa per il 74 per cento di loro. A dare retta ad Ashoka Mody, economista di Princeton, la moneta unica, invece, si...
Banche
«O si riusciranno a convincere gli azionisti di Carige a ricapitalizzare la banca come passo per una successiva aggregazione, o temo si andrà a una risoluzione. Ma questa è una decisione politica, perché imporrà un esborso di denaro pubblico. E il governo ha già detto di non volerlo fare. Ma sarà difficile spiegare perché, dopo...
Mercato Finanziario
Per le banche il sistema del bail-out è preferibile a quello del bail-in. È questo, in estrema sintesi, il messaggio che arriva dallo studio presentato da Bart Lambrecht, professore di Finanza alla Judge Business School di Cambridge, alla International Rome Conference on money, banking and finance, che ha tenuto la sua 27ma edizione alla Luiss. ...
Mercato Finanziario
«Oggi il dibattito sugli investimenti sostenibili è appannaggio del mondo della finanza e delle banche. Un’attività di élite quindi, di cui la gente comune non può e non deve occuparsi. Invece i valori SRI devono arrivare a inglobare tutti gli stakeholder, e quindi anche i cittadini. Quelli che vanno in banca tutti i giorni per...
Politica Economica
Riduzione del disavanzo ma anche intervento sul debito, per il suo livello eccessivo. È questo che ha chiesto la Commissione Ue all’Italia, quando il 21 novembre ha raccomandato l’apertura di una procedura nei confronti del nostro paese. Non una infrazione ma due. Un caso finora unico. Il che rende la posizione del nostro paese particolarmente...
Politica Economica
«Una procedura d’infrazione? Non la vuole nessuno, è un’arma spuntata: toglierebbe credibilità alla stessa Europa. Resta il fatto che se si cerca la rissa con la Commissione, Bruxelles non può restare indifferente. Proprio ora poi che la Grecia sta facendo un avanzo primario con grandi sacrifici…». Pietro Reichlin, professore di Economia alla Luiss, da un...
Politica Economica
Il valore dei Cds Italy a cinque anni è tornato quasi al massimo dell’anno: da quota 84, il livello di aprile scorso, viene prezzato intorno a 274, il che indica l’aumentata probabilità di default che il mercato  attribuisce al debito italiano, superiore al 4 per cento. I contratti che assicurano contro l’inadempienza del debitore tornano...
Regolazione

Uomini contro robot. Una rete di 56 mila consulenti finanziari contro l’onda crescente del fintech e dei robot advisor, a difesa della propria identità professionale. È questo lo scenario in cui si è svolto l’appuntamento per la relazione annuale dell’Ocf, l’organismo a cui è affidata la tenuta dell’albo dei professionisti che offrono la propria expertise – sia in maniera autonoma sia organizzati in reti – per affiancare le scelte di investimento dei risparmiatori, ed anche la responsabilità della vigilanza sul settore. La presidente, Carla Bedogni Rabitti, ha illustrato le nuove sfide dell’organismo (vedi la relazione in allegato), dettate in primo luogo dall’evolversi della normativa europea e nazionale, ma indotte anche dall’evolversi della crisi finanziaria, che da un lato apre nuovi orizzonte tecnologici (il fintech appunto), dall’altro disegna un nuovo terreno di rapporti tra clienti e consulenti, tutto di ricostruire. Un rapporto fiduciario basato sulla trasparenza ha come presupposto l’affidabilità e la competenza: è per dare questa garanzia che diventa cruciale la nuova mission di Ocf, come spiega in questa intervista il vicepresidente Marco Tofanelli, delegato alla progettazione delle funzioni di vigilanza.

Notizie

La battuta di un film di Tarantino per spiegare la strategia della società bolognese, nata trent’anni fa per dare informazioni creditizie, e oggi una multinazionale da 560 milioni di fatturato. La cui strategia è appunto quella di offrire alle banche tutte le soluzioni tecnologicamente più avanzate per sopravvivere al nuovo contesto competitivo creato dalla Direttiva europea. Attraverso lo shopping delle società migliori su mercato

Notizie
Le politiche europee ed internazionali rivolgono oggi un’attenzione crescente verso la sostenibilità ambientale e sociale. Sull’argomento Editrice Minerva Bancaria (EMB) ha pubblicato di recente il Quaderno di Minerva Bancaria intitolato: “La Ricerca della Sostenibilità: un’analisi del  business model delle Fondazioni Bancarie”, dei professori Mario La Torre, Sabrina Leo, Mavie Cardi. Lo studio concentra l’attenzione sulle Fondazioni...
Notizie

 Il Comitato esecutivo globale del più grande gestore mondiale di fondi spiega che crede nella battaglia contro la Co2 e negli obiettivi di sostenibilità ambientale. E annuncia come li tradurrà in azioni concrete negli investimenti. Per esempio, disinvestendo da chi utilizza troppo carbone. Pubblichiamo il testo.

Notizie
Come si può creare valore all’interno delle aziende e degli enti pubblici tramite comportamenti virtuosi, in sostanza promuovendo delle best practice che contrastino la corruzione?  Anche se il primo approccio non può che essere affidato al fattore umano, cresce l’importanza  della digitalizzazione per facilitare l’adozione di pratiche trasparenti all’interno di enti pubblici e privati. Sono...
Notizie
La prestigiosa scuola economica dell’università di Chicago, la Booth School of business, da sempre dominata dalle idee di Milton Freedman, si fa carico di indicare una nuova strada al capitalismo. Portabandiera, Luigi Zingales, che ne dirige lo Stigler Center. Il quale ha affrontato il tema dei giganti monopolisti in più di una occasione, di recente,...
Notizie

Come una azienda energetica può indirizzare il suo sviluppo strategico in nome della sostenibilità e della decarbonizzazione. Sintesi dell’intervento al convegno di presentazione dell’ultimo numero di “Economia Italiana”

Notizie
Il rapporto deficit-Pil potrebbe scendere all’1,6 del Pil (quindi anche sotto le previsioni fatte questa estate dall’ufficio parlamentare di bilancio, che indicavano l’1,8), per via delle minori spese per quota 100 e reddito di citadinanza, ma anche per un aumento del flusso delle entrate e gli effetti della discesa dei tassi sul nostro debito. Lo...
Notizie
La Banca centrale cinese quest’anno è stata tra i più grandi acquirenti di oro sui mercati. Lo shopping ha portato a 62,45 milioni di once le sue riserve (dato di agosto), dai 59,24 milioni di once segnalati a novembre 2018. Il valore totale delle riserve auree di Pechino si aggirano quindi sui 94 miliardi di...
Notizie
Chi dal primo aprile in poi ha movimentato una cifra in contanti pari o superiore ai 10 mila euro mensili, a partire da questo mese entra nel mirino dell’Uif in base alle nuove norme antiriciclaggio. L’Unità di informazione finanziaria, che fa parte di Banca d’Italia, dal primo di settembre stringerà le maglie dei controlli sul...
Notizie
Attenti: le frodi commesse grazie a furti di identità raggiungono, tra luglio e agosto, uno dei due picchi annuali (l’altro è dicembre). In questo periodo, i malfattori concentrano l’azione per via delle ferie estive, che allontanano le persone da casa: molti infatti approfittano delle cassette della posta ricolme per rubare i documenti bancari che contengono...
Notizie
Il 26 settembre si apre la stagione della liberalizzazione dell’uso dell’oro da parte delle banche centrali? La Bce ha annunciato (https://www.ecb.europa.eu/press/pr/date/2019/html/ecb.pr190726_1~3eaf64db9d.en.html) che in quella data scade l’accordo ventennale che legava le banche centrali europee a limitare le vendite del metallo prezioso posseduto, con l’obiettivo di stabilizzarne il prezzo. Ma non sarà rinnovato, dice Francoforte, perché...
Notizie
Regtech, blockchain, criptovalute. Sono i settori che hanno calamitato i maggiori investimenti nel Fintech nel 2018, e che resteranno i trend di punta anche nel 2019, secondo le stime di KPMG. Il volume degli investimenti registra una crescita impetuosa: 112 miliardi a livello globale l’anno passato, oltre il doppio della cifra di quello precedente, con...
Notizie
Se nel 2018 il trend dei consumi degli italiani, misurato con il ricorso al credito, non è stato entusiasmante, dal prossimo anno in poi le cose dovrebbero migliorare. Le previsioni per il triennio 2019-2021 dell’Osservatorio Assofin-Crif-Prometeia segnalano un 2019 ancora faticoso, con un rallentamento della spesa delle famiglie, in particolare per i beni durevoli, che...
Notizie

Università la Sapienza, Aula Montalenti

Facoltà di Roma Dipartimento di Botanica,

Istituto di Genetica, CU022 – Cittadella Universitaria ingresso da Via Cesare De Lollis 

Notizie

Intervista con Luigi Mennini, AD di Finnat Fiduciaria

Notizie
Secondo l’indagine del Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF, che raccoglie i dati relativi a oltre 85 milioni di posizioni creditizie, di cui oltre 9 milioni riconducibili a imprese, nel primo trimestre dell’anno le richieste di valutazione e rivalutazione di crediti calano del 3,1% . L’importo medio richiesto scende da 68 mila a 63 mila...
Notizie
Un’Europa troppo concentrata sui temi economici e poco attenta alle paure crescenti dei suoi cittadini. Un’Europa che deve fare i conti con l’euroscetticismo montante, proprio mentre le sfide, al suo interno e al suo esterno, si fanno più cruciali. Un’Europa che non riesce a fare passi avanti per una maggiore coesione, per una messa in...
Notizie
Ecco i punti dell’accordo firmato dal nostro ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, e il ministro degli Esteri cinese Wang Yi – in materia di dividendi (Articolo 10) è prevista una riduzione dell’aliquotaconvenzionale di prelievo alla fonte rispetto all’ Accordo del 1986, dal 10% al 5%, nel caso di partecipazioni dirette di almeno il 25%...
Notizie
Con sentenza del 19 marzo 2019, il Tribunale dell’Unione europea ha annullato la decisione della Commissione europea del 23 dicembre 2015, con cui l’intervento del Fondo interbancario di tutela dei depositi (FITD) a favore di Banca Tercas era stato ritenuto un aiuto di Stato. La questione era sorta nel 2013, quando la Banca Popolare di...
Notizie
Assofiduciaria segnala che l’Agenzia delle Entrate ha risposto ha fornito chiarimenti in merito al regime fiscale relativo ai finanziamenti attuati attraverso forme di crowdfunding. Nel caso prospettato, sono stati richiesti chiarimenti all’Amministrazione Finanziaria in relazione al trattamento fiscale da applicare ai proventi derivanti dall’attività posta in essere dal proponente del progetto imprenditoriale. Il caso prospettato all’Amministrazione...
intervista con Pietro Reichlin di Paola Pilati
Notizie
L’euro ha accresciuto la prosperità della Germania, mentre ha fatto perdere terreno all’Italia. In occasione dei venti anni dell’euro, il centro studi Cep di Friburgo ha pubblicato un paper in cui gli autori si esercitano a immaginare “cosa sarebbe successo se”. Cioè, come si sarebbe evoluto il Pil nazionale di ciascun paese, in assenza della...
Notizie
Il toro non durerà per sempre. È l’ammonimento che da tempo si sente ripetere da analisti e operatori. La frenata delle Borse alla fine dello scorso anno ha fatto pensare che il momento fosse arrivato. Poi, con l’inizio dell’anno nuovo, le quotazioni si sono riprese. Le banche centrali, Fed in testa, hanno fatto capire che...
Notizie
Più del 40 per cento delle richieste di credito da parte delle imprese riguarda importi inferiori ai 10 mila euro. Sotto i 5.000 sono addirittura il 32,6 per cento. Sono i dati Crif dell’ultimo trimestre dell’anno passato, appena pubblicati, che illuminano lo stato in cui si trova gran parte delle imprese, sia individuali che in...
Notizie
Un buon finanziamento invoglia a comprare un’auto nuova. Nel corso degli ultimi anni il credito al consumo si è dimostrato un buon antidoto alla frenata nell’acquisto dei beni durevoli che ha contagiato molti italiani. Grazie al mantenimento dei tassi di interesse ai minimi storici, la finanza finalizzata al prestito al consumo ha potuto infatti praticare...
Notizie
Olivier Blanchard, nel suo discorso d’addio come presidente dell’American Economic Association, a inizio di gennaio ha lanciato un sasso nello stagno sul tema del debito pubblico: incrementarlo non è sempre diabolico, né un pericolo per la stabilità dei governi. Anzi, in fasi di tassi bassi come quella attuale, i debiti pubblici hanno costi fiscali bassi,...
Notizie
Il presidente della Fed di New York John Williams, che da tempo insiste sulla revisione del target di inflazione della banca centrale americana, ha vinto. La Fed ha deciso di iniziare quest’anno una serie di forum con un’ampia serie di stakeholder, per aggiornare la sua cassetta degli attrezzi, a cominciare dall’uso del QE in tempo...
Notizie
Un basso livello dei tassi è un incentivo per le banche a correre rischi maggiori? Pare proprio di sì. Lo argomenta un paper della Bank of England firmato da Jonathan Acosta-Smith http://(https://www.bankofengland.co.uk/working-paper/2018/interest-rates-capital-and-bank-risk-taking). La ragione è che la riduzione dei tassi rende gli investimenti più sicuri meno appetibili, mentre alza i probabili guadagni dell’azzardo.
Notizie
È stato pubblicato il risultato del quarto stress test condotto dall’Eiopa (https://eiopa.europa.eu/Pages/Financial-stability-and-crisis-prevention/Stress-test-2018.aspx) per verificare la resistenza dell’industria assicurativa ad alcuni scenari avversi. I 42 gruppi che hanno partecipato all’esercizio, in rappresentanza del 75 per cento del mercato, presentano un Solvency Capital requirement di 202,4%, cioè posseggono circa il doppio del capitale richiesto dal regolatore. Quanto...
Notizie
La Bce ha aggiornato il suo outlook sulla crescita europea, e ha ammesso che ha perso slancio. Il rallentamento di 0,1 punti percentuali porta la crescita a 1,9 per il 2018 e 1,7 per il 2019. Inoltre, nell’ultima decisione di quest’anno, ha lasciato inalterati tassi, e confermato che il QE si interrompe, come programmato, a...
Notizie
Piacere, Charles Ponzi. Se qualcuno si presentasse così, forse sarebbero pochi a reagire con sorpresa. Eppure Ponzi è stato il protagonista, un secolo fa, di una truffa milionaria (in dollari) di cui non si è ancora spenta la leggenda. Soprattutto, da allora lo “schema Ponzi” ha fatto scuola, producendo epigoni, nuove truffe, e nuove vittime....
Notizie
Saranno i denari dimenticati nei propri conti dai risparmiatori a rifondere l’esercito di vittime delle truffe bancarie degli ultimi anni. Arriveranno infatti dai “conti dormienti”, quelli non movimentati da dieci anni, i fondi con cui il governo giallo-verde onorerà la promessa fatta in campagna elettorale ai comitati dei risparmiatori delle banche venete fallite, quelli che...
Notizie
Uno dei temi più caldi sul fronte della politica monetaria oggi è quello dell’indipendenza dei governatori delle banche centrali. Mario Draghi e Jay Powell non sono né i primi né gli unici a dover subire attacchi dalla politica, visto che è da un po’ di tempo che sulle poltrone dei governatori, una volta avvolte da...
Notizie
Saranno i cinesi a guidare il gruppo dei super ricchi nel prossimo futuro. È lì che i miliardari si riproducono più in fretta di qualsiasi  altro posto al mondo: due nuovi miliardari a settimana. Nell’ultimo Report sulla ricchezza nel mondo, realizzato da Ubs e Pwc, in cui si misura quanto progredisce il benessere privato ogni...
Notizie
Cultura finanziaria? No grazie. A un anno di distanza dal Rapporto Consob che aveva messo il dito sulla piaga della profonda ignoranza degli italiani nel maneggiare i propri risparmi, ecco che nel Rapporto 2018 sugli investimenti finanziari delle famiglie italiane redatto dalla Commissione che vigila sui mercati (http://www.consob.it) compare un aspetto ancora più preoccupante: sono...
Giovanni Parrillo e Paola Pilati
Notizie
È il “calendar provisioning”, l’approccio di calendario, quello che preoccupa di più la Banca d’Italia che veglia sullo smaltimento futuro degli Npl delle banche italiane. Il meccanismo indicato dall’addendum Bce per gli incagli prodotti a partire dallo scorso aprile «può creare problemi alle nostre banche», ha detto Paolo Angelini (vedi l’intervento completo), vice capo Vigilanza...
Notizie
Perché i mini-bond sono meno diffusi al Sud che al Nord? Perché tra gli imprenditori italiani c’è una forte difficoltà a mettere un muro tra finanza aziendale e finanza personal-familiare? Perché da noi il “piccolo è bello” rischia sempre di essere una condanna al nanismo, con l’aggiunta del fatto che la tendenza a indebitarsi a...
Notizie
Meno corruzione farebbe aumentare gli investimenti esteri nel nostro paese, lascerebbe spazio alla creazione di nuovi posti di lavoro, rilancerebbe insomma lo sviluppo economico che oggi fatica a stare sopra l’uno per cento di crescita del Pil. È il messaggio dell’ultimo report che Riparte il Futuro e l’Istituto per la competitività hanno lanciato di recente...
Notizie
Quanto è costato alle banche l’aumento dello spread che ha accompagnato l’avvio del nuovo governo? Molto si è detto del suo riflesso sul debito pubblico, ma poco sull’effetto che ha sul mondo del credito. Facciamo qualche conto. Nel secondo trimestre di quest’anno il portafoglio dei titoli di Stato detenuti dalle banche italiane è aumentato di...
Notizie
Può capitare di nuovo? Come in un incubo ricorrente, la domanda seguita a tormentare gli economisti, che dieci anni fa non sono stati in grado di prevedere la crisi, ma che oggi non si possono permettere lo stesso errore. Le crisi non si presentano mai allo stesso modo, dicono tra scaramanzia e ricerca di un...
Notizie
Un taglio permanente del Pil del 3-4 per cento, una frenata pari all’effetto della grande recessione del 2008-2009 sull’economia. È questo il prezzo che pagheremo alla guerra dei dazi intrapresa da Trump. Lo prevede uno studio del Bruegel Institute firmato da Sébastien Jean, direttore del francese Centro studi internazionali, da Philippe Martin, che dirige il...
Notizie
È calato il sipario sul meeting di Jackson Hole, durante il quale il capo della Fed Powell ha elegantemente glissato sulle provocazioni di Trump riguardo al rialzo dei tassi. Tra quelli dibattuti nella due giorni dei banchieri centrali, l’argomento che forse ha avuto più successo tra quelli affrontati è stato l’”effetto Amazon”. E cioè l’analisi...
Paola Pilati
Notizie
Nel meeting di Jackson Hole edizione 2018, che si tiene il 24 e il 25 agosto nella cittadina del Wyoming, gli osservatori non prevedevano fuochi d’artificio. L’incontro tra i banchieri centrali sarà, ha scritto per esempio Ubs, soprattutto l’occasione per affrontare argomenti di tipo accademico, analisi sul funzionamento del mercato, piuttosto che una piattaforma per...
Notizie
Gli immigrati rubano lavoro gli italiani? Il modo in cui il nuovo governo ha deciso di affrontare il fenomeno migranti riaccende sentimenti contrastanti nella società italiana. Chi è per l’accoglienza è accusato di buonismo o di atteggiamento radical-chic, chi è per il respingimento a muso duro passa per il difensore dei diritti dei nativi. Tra...
Notizie
Gli occupati crescono, ma le paghe restano al palo. Lo certifica l’Ocse, nel suo Employment Outlook 2018: nell’area c’è più gente con un lavoro di quanta ce ne fosse prima della crisi, e i livelli di disoccupazione sono quasi tornati a dieci anni fa. Anzi, in alcuni paesi europei, negli Usa e in Australia, l’offerta...
Notizie
Lo scenario che condiziona le scelte finanziarie internazionali sta rapidamente cambiando. Il primo fattore di discontinuità è l’ormai imminente fine del QE: il bazooka di Mario Draghi verrà riposto nel fodero, ma non ancora conservato in soffitta visto che la ripresa sta rallentando, e la stessa inflazione, che sembra aver agganciato il 2 per cento,...
Notizie
Non si era mai visto un governatore della Banca d’Italia così preoccupato e grave in viso, in questa che pure è la sua celebrazione annuale. Né mai sguardi così scoraggiati tra gli uomini del suo team, né un clima così pesante nel santuario dei “tecnocrati” dell’economia. Occorre forse tornare a quel 2011, l’annus horribilis della...
Notizie
«Ben presto i mercati finanziari come sono oggi non ci saranno più». «Il potere di mercato sarà sempre di più di chi può offrire servizi profilati, che     sono lo strumento fondamentale del settore fintech». «Siamo alla vigila di una forte discontinuità nella produzione e distribuzione dei prodotti finanziari». Se qualcuno volesse prendere sottogamba l’impatto...
Notizie
Enrico Giovannini, professore di statistica a Tor Vergata, è presidente dell’Asvis (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile) e ha lanciato dal sito un appello ai partiti perché inseriscano nei loro programmi i dieci punti che garantiscano il rispetto dell’agenda Onu 2030 e degli impegni per mettere l’Italia sul sentiero della sostenibilità. Tematiche che sono anche...
Notizie
Reddito di inclusione o reddito di cittadinanza, Rei o Rec? Varato il primo dal governo uscente, lanciato il secondo nella campagna elettorale dei Cinque Stelle, l’aiuto pubblico a quella porzione crescente di cittadini che si trovano in difficoltà è l’intervento di welfare più agognato, quasi una panacea per la stabilità sociale. Per questo è diventato il terreno...
Notizie
Da lunedì 16 aprile diventa operativa la nomina del nuovo presidente della Consob, Mario Nava, che inaugura la nuova stagione di Piazza Verdi completando il vertice che guida l’autorità che sorveglia i mercati (gli altri componenti sono: Anna Genovese, Giuseppe Maria Berruti, Carmine Di Noia e Paolo Ciocca). Userà la “product intervention”, l’arma letale prevista...
Notizie
Mark Carney, governatore della Banca d’Inghilterra, si è preso l’incarico di riflettere sul tema di quanto i cambiamenti climatici siano legati e influiscano sulla stabilità finanziaria. Il 9 di aprile si è infatti tenuta ad Amsterdam la prima International Climate Risk Conference for Supervisorsorganizzata da Londra insieme alla Banca di Francia e a quella Olandese,...
Notizie
L’Arbitro per le controversie finanziarie, l’ultimo nato tra gli organismi di risoluzione stragiudiziale della micro conflittualità dei consumatori, ha compiuto un anno di vita e presenta oggi il suo primo bilancio di attività. Un anno che non ha lasciato tempo al rodaggio, ma ha messo da subito sotto stress la struttura nata sotto l’ala della Consob:...
Notizie
In un mondo in cui tornano a dominare i Superpowers, e dove riconosciamo come tali gli Usa, la Russia e la Cina, in un rapporto di reciproca e crescente competizione, l’Europa si può considerare ancora una superpotenza? E che ruolo può giocare nel nuovo contesto? Il tema è stato dibattuto al Bruegel Institute sulla base del Rapporto 2018...
Notizie
Rischi sottostimati. Banche piccole svantaggiate rispetto alle grandi, che possono adottare strategie più rischiose e redditizie. Briglia lenta sulle attività finanziarie, sebbene siano portatrici di alti rischi potenziali, e correttivi molto blandi su quello che è stato l’innesco del contagio: lo shadow banking, entrato nei radar dei regolatori solo dopo lo scoppio della crisi dei...
Notizie
«Nei prossimi dieci anni si prospetta una mole di investimenti in infrastrutture superiore a quella del periodo post-bellico. È per questo che l’Italia viene considerato, insieme alla Spagna, il paese più interessante su cui puntare». Luca Petroni, Presidente di Deloitte Financial Advisory, ha appena tirato le somme del survey condotto dal gruppo internazionale di consulting...
Notizie
«Se l’Italia imbocca una politica prociclica, rischia la sua credibilità». Per Pietro Reichlin, docente di economia alla Luiss, il dibattito austerità/allentamento è quasi un nonsenso. «Finora dobbiamo ammettere che i vincoli europei non ci sono mai stati imposti davvero alla lettera, e che l’Europa ci ha concesso molta flessibilità. Ma ora che non siamo più in...
Notizie
Austerity addio. Le promesse della campagna elettorale sono contrassegnate da una voglia pazza di chiudersi dietro le spalle l’epoca del rigore: ridurre la pressione fiscale con la flat tax, rivedere la legge Fornero, istituire il reddito di cittadinanza, tagliare le tasse universitarie, sono tutti modi per sciogliere le briglie alla spesa pubblica. L’idea di fondo...
Notizie
Paolo Guerrieri, ordinario di economia alla Sapienza, senatore Pd, va diritto al punto: «Leviamoci dalla testa che ci siano scorciatoie: il debito va ridotto». Ma come si fa? Le vecchie ricette non sono così salde, e il fatto che nessuno avesse previsto la crisi e la sua gravità ha messo in difficoltà anche gli economisti....
Notizie

Negli ultimi anni gli economisti keynesiani non hanno avuto vita facile, e anche nel saggio di Codogno e Galli sul dilemma se allentare i vincoli del fiscal compact, i keynesiani vengono definiti “naif”, ingenui, con tono un po’ irridente. “Cinque anni fa eravamo isolati”, ammette Gustavo Piga, ordinario di Economia politica a Tor Vergata, “ora non più: la realtà ci ha dimostrato quanto la massima più celebre di Keynes – nel lungo periodo saremo tutti morti – sia attuale. Perché la cattiva gestione del breve periodo, cioè l’incapacità di saper intervenire nei momenti di crisi per alleggerire le sofferenze delle persone, ha dato spazio alla crescita dei populismi e degli estremismi. Dobbiamo sempre prestare attenzione al breve per salvaguardare il lungo termine a cui tendiamo”.

Notizie
Tempi duri per gli economisti aldilà dell’Atlantico. La riforma fiscale di Trump ha trasformato in un ring il lavoro di solito discreto di centri studi, superstar della materia, think tanks di rango, abituati a toccarsi appena di fioretto. Sul tax bill, invece, botte da orbi. Janet Yellen, in procinto di lasciare la poltrona alla Fed,...
Notizie
Le chiamano aziende “zombie”. Sono le aziende per cui è un problema costante affrontare la restituzione dei prestiti alle banche. In particolare vengono così catalogate le imprese che hanno almeno dieci anni di vita e i cui profitti per tre anni di seguito non sono riusciti a coprire gli interessi sui prestiti contratti. Quindi andrebbero...
Notizie
I nove anni di crisi che abbiamo alle spalle hanno inciso profondamente sull’industria bancaria. Hanno rovesciato le sicurezze delle grandi cattedrali del credito, hanno fatto emergere nuovi player, hanno obbligato i manager, stretti da nuove necessità, a riscrivere le regole del fare banca. I margini dell’attività in declino, la nascita di sfidanti più leggeri e...
Notizie
La Borsa? È un investimento meno rischioso delle obbligazioni. I consiglieri più attendibili sugli investimenti? Meglio i colleghi dei professionisti del settore. Il consulente finanziario preferito? Quello che ti fa sentire importante (e non quello che ti protegge dagli errori), purché, naturalmente, non pretenda di essere pagato. L’immagine degli italiani alle prese con l’uso dei...
Notizie
Il caso del cliente che si vede bloccare il conto corrente dalla banca per costringerlo a sistemare le sue pendenze economiche con la banca stessa; quello a cui viene impedito di chiudere il conto per lo stesso motivo; il titolare di libretto di risparmio a cui vengono modificate le condizioni contrattuali senza avvertirlo; e poi...
Notizie
Uno scudo spaziale o una gabbia? Mentre si avvicina il momento in cui il nuovo corpus di regole chiamato Mifid2 entrerà in vigore, si infiamma il dibattito sul suo impatto sul mercato dei prodotti finanziari, dei consulenti, e degli investitori. Camera e Senato hanno dato via libera al governo per i decreti legislativi che trasformeranno...
Notizie
Non esistono problemi insolubili, spiega Sergio Barile, né in azienda né in altri “sistemi vitali” come il governo di un paese o la dinamica di una coppia. Ecco il metodo. Imparando anche qualcosa da un certo Cesare Quando Giulio Cesare attraversò il Rubicone scrisse il primo trattato di management. La decisione di infrangere il divieto...
Notizie
La tutela del risparmio dei cittadini, sancita anche nella Costituzione, ha avuto molte cadute negli ultimi anni: è inciampata nei casi delle obbligazioni Cirio e Parmalat e nei bond argentini, per non parlare più di recente della crisi del Montepaschi e poi delle banche Etruria, Marche, Cariferrara e Carichieti. Oggi si aggiungono la Popolare di...
Notizie
Si chiama “25 per cento per tutti” ed è la prima proposta concreta di flat tax che non ammicca solo alle insofferenze dei contribuenti contro Roma ladrona, e che non aggira con disinvoltura i vincoli di spesa pubblica. Viene dall’Istituto Bruno Leoni ed è firmata dall’economista Nicola Rossi. Il quale, in sintesi, la spiega così...