Focus ABF
Le decisioni che contano

La rubrica che FCHub offre ai propri lettori ha l’obiettivo di selezionare tra le decisioni dell’Arbitro Bancario Finanziario quelle più innovative e di maggiore impatto. La qualità dell’attività è garantita da un apposito Comitato di Redazione (v. riquadro) che vaglia e presenta le decisioni più interessanti pronunciate dai sette Collegi in cui l’Abf è articolato. Per semplicità di ricerca e velocità di reperimento, le decisioni sono indicizzate attraverso una voce principale di riferimento e altre voci secondarie.

Comitato di redazione

  • Giuseppe Leonardo Carriero (co-editor)
  • Raffaele Lener (co-editor)
  • Pierfrancesco Bartolomucci
  • Veronica Carriero
  • Maria Domenica Ciace
  • Italo Maria Maioli Castriota Scanderbech
  • Francesca Parrillo

Filtri per la ricerca

Anno
Collegio
Voce principale
Laddove, per i contratti stipulati anteriormente all’entrata in vigore del d.lgs n. 141/2010, non sia stata garantita al consumatore una effettiva libertà di scelta tra modalità di inoltro gratuite e a pagamento degli estratti conto, i relativi costi vanno inseriti nel calcolo del Taeg
(MDC)
Collegio di: Palermo
Pres. Maugeri
Est. Scannella
Decisione n. 14378
Anno 2022
Voce principale: Contratto bancario in genere
new
Voci secondarie: disciplina applicabilefattispecie (d. lgs. n. 385/1993 artt. 125 bis e art. 161; d.lgs.141/2010)invio estratti contomodalità e spese
Ove l’intermediario, violando le regole di correttezza, induca in errore il cliente sulle reali caratteristiche del servizio offerto, ricorre l’obbligo all’adempimento delle prestazioni assunte nell’offerta commerciale oltre al risarcimento di eventuali danni
(MDC)
Collegio di: Napoli
Pres. Carriero
Est. Perlingieri
Decisione n. 14354
Anno 2022
Voce principale: Finanziamento
new
Voci secondarie: cessione dei crediti d’impostaeffetti (cod. civ. art. 1337)fattispecieinadempimento dell’intermediarioristrutturazione ediliziaviolazione delle regole di correttezza
L’intermediario che abbia dato esecuzione a operazioni effettuate dall’amministratore della società non risponde per le operazioni che eventualmente eccedano i limiti dei poteri a esso riconosciuti
(MDC)
Collegio di: Bologna
Pres. Marinari
Est. Maimeri
Decisione n. 14726
Anno 2022
Voce principale: Strumenti di pagamento
new
Voci secondarie: amministratore di societàasserita illiceitàatti di disposizioneinfondatezza (cod. civ. artt. 1176 - 2384 - 2475 bis)poteri di firma
In caso di finanziamento con ammortamento alla francese, la mancata consegna del piano di ammortamento al momento della conclusione del contratto non comporta violazione alcuna da parte dell’intermediario né rende indeterminato l’oggetto del contratto qualora nel contratto medesimo siano riportati tutti gli elementi e le informative previsti dalla normativa in materia
(MDC)
Collegio di: Coordinamento
Pres. Maugeri
Est. Lucchini Guastalla
Decisione n. 14376
Anno 2022
Voce principale: Finanziamento
Voci secondarie: ammortamento c.d. “alla francese”difetto di trasparenzainfondatezza (cost. art. 41; d.lgs. n. 385/1993 artt. 117 - 124 - 125 bis; cod. civ. artt. 1194 - 1195 - 1284 - 1337 - 1346 - 1370 - 1375 - 1418 - 1422)insussistenzamodalità di calcolo degli interessiobbligo di allegazione al contratto
Pur considerata la funzione svolta dalla CAI, la circostanza che l’intermediario non dia corso alla procedura di versamento dell’assegno in presenza di mere difficoltà tecniche integra un comportamento di per sé illegittimo sul piano negoziale. Ciò anche in quanto il portatore dell’assegno ha in genere interesse a negoziare il titolo “segnalato” al fine di renderne conclamato, se del caso, il mancato pagamento e di avviare le procedure del protesto ed eventuali altre iniziative per la tutela dei suoi diritti
(MDC)
Collegio di: Roma
Pres. Sirena
Est. Mosco
Decisione n. 13104
Anno 2022
Voce principale: Titoli di credito
Voci secondarie: assegno bancariofattispecie (l. n. 386/1990 art. 10bis)illegittimitàmancata negoziazionesegnalazione in CAI
L’invio di una sola OTP all’utenza telefonica associata a più strumenti di pagamento è idoneo a costituire uno dei fattori di autenticazione forte del cliente che sono richiesti ai fini della modificazione di tale utenza telefonica
(MDC)
Collegio di: Coordinamento
Pres. Maugeri
Est. Sirena
Decisione n. 13398
Anno 2022
Voce principale: Strumenti di pagamento
Voci secondarie: acquisti on lineautenticazione forteinvio OTPsussistenza (d.lgs. n. 11/2010 art. 10 bis)