new
SCENARI E STRATEGIE DEL MONDO DEL CREDITO
Le banche alla prova dell’inflazione

Dagli effetti sul capitale alle scelte sui dividendi. Da una nuova concorrenza sul fronte dei conti correnti ai comportamenti per concedere prestiti. Ecco le possibili mosse del mondo del credito alle prese con aumento dei tassi e inflazione, nell'analisi dagli esperti

new
DAVOS
Paola Pilati
La globalizzazione è morta? Non ancora

Entriamo in una nuova guerra fredda, sostiene il Fondo monetario in un suo paper, spiegando che l'era della frammentazione è di fronte a noi. Niente affatto, sostiene McKinsey, le sfide di oggi non sono mai state così globali e servono leader e interventi a livello collettivo. Chi ha ragione?

new
approfondimenti/politica economica
Giorgio Di Giorgio
Giorgio Di Giorgio
Il passo delle banche centrali, il ruolo della politica

È vero che il passo sostenuto seguito da Fed e Bce nell'aumento dei tassi può impattare molto negativamente sul clima economico e sui paesi più indebitati. Aumenti meno incisivi sarebbero preferibili. Ma l’indipendenza delle banche centrali rimane un “bene pubblico” da preservare. Per preparare la strada alla ripartenza serve quindi che la politica offra alle banche centrali sponde per un coordinamento efficace con le altre politiche economiche

PREVISIONI
Paola Pilati
I pericoli di un 2023 immaginato troppo rosa

Mercati, asset manager e investment bank credono che il peggio sia alle spalle. E che una rapida recessione negli Usa fermerà i rialzi della Fed, togliendoci tutti dai guai. Come è stato tante volte in passato. Ma questa volta può essere davvero molto diverso

TASSI E INFLAZIONE
Paola Pilati
O il Mes o il TPI

C'è un rischio frammentazione europea che preoccupa Lagarde. Potrebbe essere messo in campo il Tpi? Il ragionamento della chief economist di Société Générale non dovrebbe lasciare tranquilla Giorgia Meloni

ORARIO DI LAVORO
Paola Pilati
Lavorare 4 giorni alla settimana e vivere felici

Dopo il Covid e l'esperienza dello smart work c'è voglia di rivedere lo schema classico di presenza sul posto di lavoro. Dalla Nuova Zelanda è nato un movimento che promuove il week end di tre giorni. E sta conducendo un test in giro per il mondo che rivela molte sorprese

Presentation conference of the issue n. 2/2022 of Economia Italiana
Rethinking Debt Sustainability?

00:00:00 Opening of the works, by Giorgio Di Giorgio
00:06:46 Volume presentation, by Pietro Reichlin
00:21:19 Volume presentation and Panel introduction, by Lorenzo Codogno
00:28:37 Speech by Pier Carlo Padoan
00:41:26 Speech by Roel Beetsma
00:53:02 Speech by Maria Cannata
01:06:11 Speech by Andrea Montanino
01:16:00 Speech by Cosimo Pacciani
01:30:00 Speech by Daniel Gros
01:39:00 More speeches
02:06:54 Conclusions by Lorenzo Codogno

 

Watch the Conference

approfondimenti/Mercato finanziario
ASSICURAZIONI DIGITALI
Andrea Battista
Andrea Battista
Embedded insurance, la compri con un click

È iniziata l'era "All you can ensure"? Ecco quali trend possono rivoluzionare il mercato, conquistando la GenZ. Ma perché tutto questo accada, è necessario che si verifichino alcune condizioni

Rapporto Einaudi
Francesco Megna
Risparmio: meglio la liquidità

L'edizione 2022 sulle scelte di investimento degli italiani segnala incertezza ma anche la scoperta di investimenti alternativi

OSSERVATORIO WELFARE LUISS
Paola Pilati
Se i fondi pensione languono è colpa della mamma

Uno studio analizza per la prima volta la relazione tra la struttura familiare italiana, il comportamento nei confronti del welfare e il senso civico. Con una colpevole

ANTITRUST
Paola Pilati
L’America cerca nuove regole, l’Europa fa scuola

La mossa della FTC contro il deal Microsoft-Activision rilancia negli Usa il dibattito sulla necessità di rivedere le regole sulla concorrenza. Alcuni guardano all'Europa dove è appena entrato in vigore il Digital Markets Act. Altri propongono una soluzione modello tlc

MONDO PRODUTTIVO E STRETTA MONETARIA

intervista a Francesco Rolleri, presidente di Confindustria Piacenza

Sono ottimista sul 2023, ma non scoraggiate le imprese

L’aumento dei tassi non creerà giacimenti di gas e nemmeno aumenterà la fornitura di energia elettrica. Invece disincentiverà investimenti che nel medio periodo potrebbero abbassare strutturalmente il costo dell’energia. Rischiamo di avere meno crescita e di subire comunque una inflazione da shock energetico. Ecco il punto di vista dell'imprenditore nel convegno Banche e Imprese

RAPPORTO 2022
Paola Pilati
Censis, l’Italia dei cittadini perduti

Un'Italia immalinconita, che si sente impotente di fronte ai grandi eventi che hanno sconvolto il mondo. Invece di reagire alle emergenze con uno scatto, come succedeva in passato, si ripiega su se stessa, non scende in piazza ma attende. Le risorse individuali sono scariche, quelle collettive mancano. Ecco cosa ci racconta l'ultimo Rapporto sulla situazione sociale del paese

FINTECH E CONTROLLI

Intervista a Salvatore Maccarone, presidente del Fondo interbancario di tutela dei depositi

Paola Pilati
Fenomeno Revolut, quanti dubbi

Solo oltre 600 mila gli italiani clienti di Revolut, la fintech britannica che ha ottenuto la licenza bancaria in Lituania e che è la più gettonata in Europa. In quel paese il Fondo di tutela dei risparmiatori ammonta solo a 153 milioni. In Italia, il Fit raccoglierà 6 miliardi per assicurare uno scudo alle possibili crisi bancarie. Ecco che cosa pensa il suo presidente della protezione dovuta ai risparmiatori

OUTLOOK S&P
Paola Pilati
La spesa pubblica scende in campo

Che cosa ci aspetta dopo un 2022 sopra le attese? Nel recentissimo Outlook di S&P per l'Eurozona si prevede crescita zero per il 2023. Con la sola spesa pubblica ad aiutare la crescita

approfondimenti/Mercato finanziario
Antonio Pinto
Antonio Pinto
Le monete digitali sono investimento

Una recentissima sentenza della Cassazione stabilisce che la valuta virtuale deve essere considerata strumento di investimento perché consiste in un prodotto finanziario. Deve essere quindi disciplinata con le norme in tema di intermediazione finanziaria. Per i risparmiatori in criptoasset valgono le stesse regole di tutela degli altri prodotti di investimento

Focus ABF

Arbitro Bancario Finanziario

Le decisioni che contano

new
Laddove, per i contratti stipulati anteriormente all’entrata in vigore del d.lgs n. 141/2010, non sia stata garantita al consumatore una effettiva libertà di scelta tra modalità di inoltro gratuite e a pagamento degli estratti conto, i relativi costi vanno inseriti...
(MDC)
Collegio di Palermo
Decisione n. 14378
new
Ove l’intermediario, violando le regole di correttezza, induca in errore il cliente sulle reali caratteristiche del servizio offerto, ricorre l’obbligo all’adempimento delle prestazioni assunte nell’offerta commerciale oltre al risarcimento di eventuali danni
(MDC)
Collegio di Napoli
Decisione n. 14354
new
L’intermediario che abbia dato esecuzione a operazioni effettuate  dall’amministratore della società non risponde per le operazioni che eventualmente eccedano i limiti dei poteri a esso riconosciuti
(MDC)
Collegio di Bologna
Decisione n. 14726
In caso di finanziamento con ammortamento alla francese, la mancata consegna del piano di ammortamento al momento della conclusione del contratto non comporta violazione alcuna da parte dell’intermediario né rende indeterminato l’oggetto del contratto qualora nel contratto medesimo siano riportati...
(MDC)
Collegio di Coordinamento
Decisione n. 14376
Pur considerata la funzione svolta dalla CAI, la circostanza che l’intermediario non dia corso alla procedura di versamento dell’assegno in presenza di mere difficoltà tecniche integra un comportamento di per sé illegittimo sul piano negoziale. Ciò anche in quanto il...
(MDC)
Collegio di Roma
Decisione n. 13104
L’invio di una sola OTP all’utenza telefonica associata a più strumenti di pagamento è idoneo a costituire uno dei fattori di autenticazione forte del cliente che sono richiesti ai fini della modificazione di tale utenza telefonica
(MDC)
Collegio di Coordinamento
Decisione n. 13398
Ai sensi di legge, la conclusione dei contratti bancari deve avvenire per iscritto. Il requisito della forma scritta ad substantiam comporta che non è invocabile il meccanismo dell’accettazione “per facta concludentia”
(MDC)
Collegio di Bologna
Decisione n. 13433
Quando nel computer del cliente venga scaricato uno specifico malware (c.d. man in the browser, di difficile identificabilità e particolarmente insidioso) per l’esecuzione fraudolenta di operazioni di home banking, viene esclusa la colpa grave del cliente sempreché il computer sia...
(MDC)
Collegio di Bologna
Decisione n. 13280

Arbitro per le controversie finanziarie

tra risparmiatori e intermediari

Le decisioni in pillole

Nel caso di accadimenti inaspettati e imprevedibili che hanno come effetto di determinare una rilevantissima modifica delle quotazione di uno strumento finanziario, il consulente che è chiamato ad eseguire un ordine, tanto di investimento quanto di disinvestimento, impartito dal cliente sulla premessa di una determinata e ben diversa quotazione è obbligato non solo, (i) in...
Decisione n. 5289
(ID Ricorso: 6377)
La validità dell’ordine condizionato al raggiungimento di una data soglia di prezzo deve essere intesa nel senso che esso rimane sui server dell’intermediario per il tempo indicato fino a quando la soglia selezionata non è raggiunta, ma non anche nel senso che, una volta che il parametro si concretizzi e l’ordine viene immesso sul mercato,...
Decisione n. 5287
(ID Ricorso: 6245)
A prescindere dall’assenza di una previsione espressa di un termine contrattuale entro cui provvedere a dare esecuzione agli ordini e alle disposizioni del cliente, l’intermediario è tenuto sempre a dare esecuzione al contratto in buona fede. Ne discende che l’analisi sulla ragionevolezza del termine impiegato per la variazione o la chiusura delle linee di investimento...
Decisione n. 5279
(ID Ricorso: 6046)
Per il principio della vicinanza della prova incombe sull’intermediario fornire spiegazioni circa i criteri seguiti per stabilire quali posizioni chiudere al fine di realizzare il ripristino dei margini: nel caso di specie, non ha offerto argomenti, né documentazione, per resistere all’allegazione del ricorrente di non aver effettuato il margin close out alle “condizioni più favorevoli...
Decisione n. 5196
(ID Ricorso: 7706)
L’informativa resa dall’Intermediario circa il carattere subordinato dello strumento finanziario, indicato attraverso la locuzione “obbligazione subordinata ordinaria” – astrattamente suscettibile di ingenerare qualche equivoco – deve essere valutata tenendo conto dell’insieme degli elementi risultanti dall’informativa, oltre che delle circostanze ulteriori di contesto in cui l’investimento è maturato. Ove emerga che nell’informativa erano indicati il livello...
Decisione n. 5192
(ID Ricorso: 6013)
Il mancato assolvimento, da parte dell’intermediario, dell’onere di provare l’esistenza di un contratto quadro validamente concluso comporta la nullità dell’operazione di investimento. L’accertamento della nullità dell’operazione di acquisto delle obbligazioni subordinate non basta, tuttavia, per accogliere puramente e semplicemente la domanda di restituzione del capitale investito quando l’Intermediario sottolinei che i ricorrenti hanno, nel tempo,...
Decisione n. 5191
(ID Ricorso: 6011)
Nel caso di azioni non quotate depositate presso un intermediario terzo, in presenza di un ordine di vendita, l’intermediario depositario non ha altro obbligo che quello di trasmettere tempestivamente la richiesta del proprio cliente all’emittente, spettando a quest’ultimo gestirne l’esecuzione nel rispetto delle proprie procedure e nel rispetto del criterio della priorità cronologica. Infatti, la...
Decisione n. 5125
(ID Ricorso: 6402)
Non soddisfa l’onere della prova di aver reso al cliente tutte le informazioni necessarie, in concreto, per assumere una consapevole scelta di investimento l’Intermediario che si limita ad affermare che il cliente ha selezionato la modalità non cartacea di consegna della documentazione e che la stessa è rimasta sulla piattaforma di home banking a disposizione...
Decisione n. 5104
(ID Ricorso: 5104)

A cura di
Claudio Chiacchierini,
Giovanni Parrillo,
Vincenzo Perrone

Andrea Medri*
L’inverno delle criptovalute

Perché è crollato il Bitcoin. Che cosa c'entra la stablecoin algoritmica Terra. La lezione sulla Defi. E come affrontare la prossima turbolenza

A cura di
Claudio Chiacchierini,
Giovanni Parrillo,
Vincenzo Perrone

Francesco Megna
Le imprese alla prova della digitalizzazione

Nel 2021, secondo l'Istat, più del 60% delle Pmi italiane  ha acquisito almeno un livello base di intensità digitale. Discreto anche il ricorso al canale fintech per richiedere i prestiti garantiti dallo Stato. Ora con il Pnrr l'occasione per il salto di qualità

A cura di
Claudio Chiacchierini,
Giovanni Parrillo,
Vincenzo Perrone

Francesco Megna
L’evoluzione dello shopping digitale

Il 2021 è stato un anno record per la diffusione dei pagamenti digitali, tra carte contactless e wearable. E il mercato che sia allarga attira nuovi operatori

A cura di
Claudio Chiacchierini,
Giovanni Parrillo,
Vincenzo Perrone

Start up innovative, fatevi avanti

CRIF e Fondazione Golinelli investono oltre 1,5 milioni di euro per 5 Call dedicate a selezionare 16 start-up innovative che saranno gestite dall'incubatore-acceleratore G-Factor 

A cura di
Claudio Chiacchierini,
Giovanni Parrillo,
Vincenzo Perrone

Banca WIDIBA

Apertura del conto con il riconoscimento tramite Spid, il videobanking, nuovi strumenti di analisi, sono le ultime innovazioni di questa banca nata digitale che usa la tecnologia per semplificare e sostenere i clienti negli ambiti della pianificazione finanziaria, economica e patrimoniale

A cura di
Claudio Chiacchierini,
Giovanni Parrillo,
Vincenzo Perrone

Francesco Megna
I prestiti? Il futuro è on line

Le richieste di credito attraverso i canali digitali sono esplose, sia per i risparmiatori che per le Pmi.
Così anche le banche più scettiche si sono attrezzate per intercettare questa nuova domanda di liquidità

Libri

a cura di Filippo Cucuccio

new
Filippo Cucuccio
I sistemi finanziari dopo lo shock Covid

Quali risposte sono state fornite in termini di politica economica e di regolamentazione al Covid19? Con quali modalità il sistema bancario ha reagito a questo tipo di shock esterno? Come calare queste problematiche in uno scenario dominato dalla sfida delle due transizioni, tecnologica e climatica? Un libro cerca le risposte

Il Principe

di Leonardo Morlino

new
Leonardo Morlino

Il rapporto tra giudici e politica ha attraversato, nel corso della Prima repubblica, diverse fasi. Ora, per la prima volta, la politica ha l'occasione di rafforzare il suo controllo sull'attività di indagine dei giudici. Con quale costo per la democrazia?

Osservatorio Banche
new
Silvano Carletti

La svolta di politica monetaria decisa dalla Bce ha riflessi importanti per i mercati dei titoli di stato italiano ed europei. Banche  e assicurazioni dovranno tenerne conto: ecco alcuni dettagli non secondari che pesano nei loro conti

Libri

a cura di Filippo Cucuccio

Giovanni Parrillo
Caffè, storia di un educatore

La rievocazione di una figura guida per una generazione di economisti. Ma anche una storia di formazione, quasi un romanzo, che tratteggia un uomo che "Non criticava per distruggere ma per correggere, costruire e migliorare, illuminato sempre da un alto senso del dovere e del bene comune”

In Filigrana

di Giuseppe G. Santorsola

Giuseppe Guglielmo Santorsola

Il ritorno dell'inflazione e le difficoltà sia delle autorità monetarie che delle politiche economiche, portano a ipotizzare che circa un terzo del corrente secolo possa risultare perduto rispetto alle attese che coinvolgono oltre 8 miliardi di soggetti costretti a ripartirsi risorse materiali e finanziarie ridotte...

Minerva Lab

da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
Paul van den Noord
Fiscal restraint looks inevitable in the Eurozone following the pandemic, especially if the fiscal rules are reinstated. How to match this with the need to finance the climate transition? Two possible routes are explored. One is the adoption of a ‘green golden rule’, with the structural deficit limit (or ‘Medium Term Objective’) increased by 1%...
da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
Angelo Baglioni, Massimo Bordignon
The sustainability of the Italian public debt is not a source of concern for the next few years. In the longer run, however, sustainability will depend on reaching a structurally higher rate of growth for the Italian economy. While the investments and reforms related to the Italian RRP could achieve this objective, several doubts arise...
da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
Marzia Romanelli, Pietro Tommasino, Emilio Vadalà
We review the reasons for limiting the discretion of national fiscal policies in the context of a monetary union. On this basis, we assess the shortcomings of the current euro-area fiscal framework as well as the merits of the main proposals for its reform. Taking into account the elements of consensus that emerged in the...
da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
Cecilia Gabbriellini, Gianluigi Nocella, Flavio Padrini
This paper illustrates possible scenarios for Italy’s post-Covid public debt as a ratio of GDP using the main tool by Italy’s Parliamentary Budget Office (PBO) to assess public debt dynamics in the short-to-medium term, i.e. the deterministic DSA framework. The results of the illustrative scenarios show that in the 2022-25 period, using the PBO macroeconomic...
da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
Martin Larch
Governments do not have to balance their budget every year. To achieve their goals, they can and do borrow. In post-WWII history, some EU countries have recorded the largest increase in government debt during times of peace. This trend raises the question of what are the constraints on public finances. While they are easy to...
da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
Lorenzo Codogno, Giancarlo Corsetti
After Covid, the massive EU Recovery Plan aimed to support investment activity through grants and loans at close-to-zero interest rates on expectations that it would boost the economy and enhance potential growth. Meanwhile, the ECB heavily bought government bonds, and interest rates were below zero. Debt sustainability analysis was de facto suspended, and financial markets...
da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
William R. Cline
The Covid-19 pandemic has imposed major fiscal shocks to emerging market economies (EMEs) from output and revenue loss and from relief expenditures and government credit support. In some economies there has been partially compensating alleviation from lower interest rates. This study examines debt burden metrics for 11 major EMEs to gauge the severity of the...
da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
Ludger Schuknecht
Public debt sustainability is essential for economic growth and prosperity, for social stability and for mastering decarbonisation and geopolitical challenges. However, public debt is at record highs and the most indebted countries are the largest advanced economies. Moreover, sustainability risks may be even higher than we think: Tightening government financing conditions amidst major financial imbalances...
da Economia Italiana n. 2 maggio-agosto 2022
Carmine Di Noia
This essay explores the dynamics of sovereign debt in crisis times. In particular, it describes how sovereign debt markets are reacting to pressures caused by the war in Ukraine and the COVID-19 pandemic. In doing so, it highlights the key uncertainties facing countries and debt managers, as well as lessons learned so far. It also...
da Rivista Bancaria Minerva Bancaria n. 4 luglio-agosto 2022
Maria Grazia Iocca, Riccardo Ferretti
L’intento di questa nota è ripercorrere l’evoluzione di un fenomeno quale quello delle Offerte Pubbliche di Acquisto (OPA) nel nostro Paese per l’importanza che lo stesso riveste nell’allocazione efficiente del controllo societario e nella salvaguardia dell’integrità del mercato dei capitali. Dall’analisi della stessa normativa interna in materia si desume, invero, come il nostro legislatore abbia...
da Rivista Bancaria Minerva Bancaria n. 4 luglio-agosto 2022
Francesco Dainelli
Con l’obiettivo di superare i limiti degli attuali sistemi di credit scoring a base multivariata, che generano prociclicità del sistema creditizio, il lavoro propone un modello forward-looking di previsione dell’insolvenza. Basandosi sulla costruzione di scenari di rischio sistemico e specifico, il modello deriva la stima dei flussi di cassa futuri del prenditore basandosi sulla previsione...
da Rivista Bancaria Minerva Bancaria n. 3 maggio-giugno 2022
Daisy Martina Laganà
I employ Latent Dirichlet Allocation (LDA), a machine learning algorithm, to divide the FOMC meeting minutes from 2002 to 2013 into nine economic topics. The aim is to analyse whether the increased monetary policy transparency via the adoption of forward guidance in the post-meeting statements, and its greater use during and after the Global Financial...

da BANKPEDIA - www.bankpedia.org

Il dizionario enciclopedico on-line di banca, borsa e finanza
new
Interesse (ossia ogni corrispettivo in denaro del godimento di una somma, il capitale, anch’essa di denaro maturato in un determinato periodo) percepito per un anno (o riferito ad anno) diviso per il capitale ed espresso solitamente in percentuale.  È detto anche saggio d’interesse e, nel linguaggio legale, misura degli interessi. Nella notazione computistica il tasso...