Mario Cataldo

Vice presidente dell’Istituto di Cultura Bancaria “Francesco Parrillo”, associazione senza scopo di lucro che si occupa di educazione finanziaria.

Laureato con lode in Economia con Francesco Parrillo alla Sapienza di Roma.

È stato per oltre trent’anni in ABI, occupandosi di finanziamenti alla ricerca e all’innovazione.

Collabora con il Banco BPM, dove presiede la Commissione credito agevolato.

È stato professore a contratto di Tecnica Bancaria alla Sapienza di Roma ed è autore di numerosi articoli sul sistema bancario pubblicati su riviste specializzate.

Ha pubblicato su FCHub:

Mercato Finanziario

A una crisi senza precedenti si risponde con interventi strutturali senza precedenti. Un’ipotesi da riprendere in considerazione è la costituzione di una bad bank che possa raccogliere i crediti in sofferenza (NPL) delle banche europee per quel che rimane dal passato (derivanti dalla crisi finanziaria del 2008) e quelli futuri, generati inevitabilmente dalla pandemia. Lo scopo sarebbe quello di “ripulire” i bilanci dalle sofferenze per destinare nuova liquidità all’economia reale.

Mario Cataldo
Banche

Le prime quattro banche del Paese e il gruppo CDP hanno messo a disposizione dell’economia reale circa 34 miliardi per nuovi strumenti di liquidità per far fronte all’emergenza Covid-19. Un impegno forte, a cui si aggiunge la sospensione delle rate dei mutui. Che effetto avranno sui loro conti economici?

Politica Economica

Dalla necessità di una iniezione di liquidità da iniettare al sistema all’intervento urgente sul fronte sanità. Ecco una serie ragionata di mosse per sostenere la ripresa economica