Alberto Petrucci
Alberto Petrucci

Professore ordinario di Macroeconomia presso la LUISS Guido Carli. Coordinatore del Dipartimento per gli Affari europei e internazionali della Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA), dove ricopre anche il ruolo di responsabile del settore “Coordinamento dei rapporti internazionali”. Direttore del Master in “Relazioni istituzionali, lobby e comunicazione d’impresa” della LUISS Business School.

Ha svolto i propri studi presso la LUISS G. Carli e l’Università di Southampton. È stato visiting scholar presso la Columbia University, la Exeter University, la New York University, la Oxford University, Sciences Po (Parigi) e la Stanford University.

È stato Vice-preside della Facoltà di Scienze politiche della LUISS G. Carli e Direttore del Dip. “Scienze economiche, sociali e gestionali” dell’Università del Molise. Oltre ad aver insegnato presso la LUISS G. Carli, ha svolto attività didattica presso l’Università di Roma “Tor Vergata” e l’Università del Molise.

Le sue aree di specializzazione riguardano la modellistica macroeconomica, la finanza pubblica, l’economia internazionale e lo sviluppo economico. È autore di diversi articoli pubblicati su riviste nazionali e internazionali. Con Dario Antiseri ha scritto il libro Sulle ceneri degli studi umanistici, Rubbettino editore (2015).

Ha pubblicato su FCHub:

Paolo Giordani e Alberto Petrucci
Politica Economica

Le infrastrutture possono influenzare il tasso di crescita del PIL, ridurre la povertà e migliorare lo standard di vita di una nazione. Come vanno finanziate, dove sono maggiormente necessarie, e qual è l'impatto del PNRR sulla dotazione infrastrutturale sono gli argomenti affrontati dai saggi del nuovo numero della rivista Economia Italiana, presentati dagli editor

Giuseppe De Arcangelis, Alberto Petrucci
Politica Economica

I saggi contenuti nel numero 3 di "Economia Italiana" analizzano i legami che intercorrono tra crescita economica e innovazione finanziaria. In particolare esaminano l'efficacia dei green bond come strumento di finanza, del direct lending assicurativo, dei minibond e del venture capital. Per arrivare a dare suggerimenti concreti di politica economica

Politica Economica
Il premio Nobel per le Scienze economiche 2018 è stato assegnato ex aequo agli economisti statunitensi William D. Nordhaus (Yale University) e a Paul M. Romer (New York University). Le motivazioni della Reale Accademia delle Scienze svedese per tale prestigioso riconoscimento riguardano l’analisi macroeconomica di lungo periodo; nel caso di Nordhaus, esse hanno riguardato gli...