Fabrizio Barca
Forum Disuguaglianze e Diversità

Statistico ed economista, è oggi coordinatore del Forum Disuguaglianze e Diversità.
È stato dirigente di ricerca in Banca d’Italia, responsabile delle previsioni macroeconomiche, di indagini sulle imprese e di progetti di studio sugli assetti proprietari delle imprese e Capo Dipartimento della politica pubblica per lo sviluppo nel Ministero Economia e Finanze.
Come presidente del Comitato OCSE per le politiche territoriali e advisor della Commissione Europea, ha coordinato amministratori pubblici e studiosi nel disegno di un metodo nuovo di intervento per i territori in ritardo di sviluppo: il “place-based approach”.
Questa esperienza lo ha condotto a diventare Ministro per la Coesione territoriale nel Governo Monti di emergenza nazionale 2011-2013.
Ha avanzato una proposta di riforma dell’organizzazione dei partiti: “Luoghi ideali”.
Ha insegnato e insegna in Università italiane e francesi ed è autore di molti saggi e volumi fra cui: Some Views on US Corporate Governance, Columbia Business Law Review, 1998; Il Capitalismo italiano. Storia di un compromesso senza riforme, Donzelli, 1999; The Case for Regional Development Intervention. Place-Based versus Place-Neutral Approaches, Journal of Regional Science, 2012 (con P. McCann e A. Rodriguez-Pose); La Traversata. Una nuova idea di partito e di governo, Feltrinelli, 2013.

Ha pubblicato su FCHub:

Patrizia Luongo e Fabrizio Barca
Politica Economica

Una “Nuova Europa” che vada oltre l’unione monetaria potrebbe fare molto per recuperare giustizia sociale, agendo su tre canali di formazione della ricchezza: il cambiamento tecnologico, i rapporti di forza nel mercato del lavoro e il passaggio intergenerazionale della ricchezza. Sintesi dell’intervento del Forum Disuguaglianze Diversità al convegno di presentazione dell’ultimo numero di “Economia Italiana”