Mag 2016
20

Privacy e sicurezza: le opinioni contrastanti dei cittadini europei

Uno studio F5 mostra i dubbi e le contraddizioni dei consumatori in EMEA sulla tutela dei dati personali e sul cyber terrorismo: poca fiducia nella protezione dei dati ma ampia disponibilità a condividerli in cambio di servizi gratuiti
  •  Il 75% dei consumatori dichiara di non fidarsi di come i social network e le aziende di marketing proteggono i dati e quasi un terzo (31%) non vede alcun valore nel fornire i propri dati personali alle aziende, ma oltre la metà è disposto a condividere informazioni come la data di nascita (53%), lo stato civile (51%) e i propri interessi personali (50%) per utilizzare gratuitamente dei servizi
  •  Il 76% degli intervistati ritiene che le banche siano le realtà più affidabili, ma il 77% crede che debbano mettere in campo soluzioni di autenticazione migliori
  •  Oltre un quinto dei consumatori (21%) ritiene che gli individui debbano essere responsabili in prima persona della propria tutela contro le minacce del terrorismo informatico

Leggi l’intero comunicato

I nostri Partner

 Banca Profilo
 Cnpdac
 Deutsche Bank Asset Management
 Eurovita
 EY
 JP Morgan
 Mercer
 Oasi

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai soltanto comunicazioni in seguito alla tua sottoscrizione. Potrai modificare le tue preferenze in qualsiasi momento.

Siamo anche:

logo Rivista Bancaria logo Editrice Minerva Bancaria logo Collana MOA logo Economia Italiana