La lettera del Ceo Larry Fink

BlackRock: colpiamo chi non lavora per il clima

Come i cambiamenti climatici rimodellano la finanza

 La nostra convinzione di investimento è che i portafogli integrati per la sostenibilità e il clima possano offrire agli investitori migliori rendimenti corretti per il rischio. E con l’aumentare dell’impatto della sostenibilità sui rendimenti degli investimenti, riteniamo che gli investimenti sostenibili costituiscano la base più solida per i portafogli dei clienti in futuro.

Ecco perché BlackRock sta rendendo la sostenibilità il suo standard per gli investimenti.

In una lettera aperta ai nostri clienti, il nostro Comitato esecutivo globale spiega una serie di azioni che stiamo intraprendendo per integrare la sostenibilità più profondamente in tutto ciò che facciamo, tra cui:

• Integrare maggiormente la sostenibilità attraverso la nostra piattaforma di gestione degli investimenti e dei rischi includendo concretamente l’ESG nel nostro Gruppo di analisi dei rischi e di analisi quantitativa come rischio da valutare con lo stesso rigore applicato agli investimenti tradizionali, come liquidità e rischio di credito; rafforzare l’integrazione dei fattori di sostenibilità nel nostro processo di investimento; ridurre i rischi ESG nelle nostre strategie attive, uscendo da determinati settori.

• Stiamo valutando continuamente il profilo di rischio / rendimento di taluni settori in cui investiamo mentre cerchiamo di minimizzare il rischio e massimizzare il rendimento a lungo termine per i nostri clienti. La produzione di carbone termico è uno di questi settori che osserviamo da vicino. Sulla base delle nostre analisi, stiamo rimuovendo dai nostri portafogli di investimento attivo discrezionale i titoli pubblici (sia debito che azionario) di società che generano oltre il 25% dei loro ricavi dalla produzione di carbone termico, che miriamo a realizzare come obiettivo da metà del 2020.

• Espandere le nostre offerte sostenibili raddoppiando i nostri prodotti ETF ESG (fino a 150), compresi i prodotti sostenibili indicizzati di punta, in modo che i clienti possano decidere come investire i loro soldi selezionando tra una gamma più ampia di prodotti; introdurre nuovi fondi schermati per combustibili fossili; e  costruire nuove strategie attive sostenibili incentrate sulla transizione energetica globale e sugli investimenti a impatto.

• Aumentare l’attenzione alla sostenibilità all’interno delle nostre attività di Stewardship, mappando le nostre priorità rispetto a specifici obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dalle Nazioni Unite, nonché divulgare maggiori informazioni sulle società nelle quali investiamo e dibattere maggiormente gli argomenti legati alla sostenibilità.

• Abbiamo collaborato con aziende su questioni legate alla sostenibilità per diversi anni, esortando i team di gestione ad evolversi e dando deliberatamente alle aziende anche il tempo di migliorare la divulgazione delle informazioni in conformità con il Sustainability Accounting Standards Board (SASB) e la Task Force sulle informazioni finanziarie relative al clima ( TCFD). Ciò dovrebbe comprendere il piano in cui le aziende devono operare in uno scenario dove l’obiettivo dell’Accordo di Parigi di limitare il riscaldamento globale a meno di due gradi viene pienamente attuato, come espresso dalle linee guida TCFD. Date le considerazioni di cui sopra e i crescenti rischi di investimento relativi alla sostenibilità, saremo sempre più inclini a votare contro il management quando le aziende non avranno compiuto progressi sufficienti. Inoltre, proprio la scorsa settimana abbiamo aderito a Climate Action 100+.

• La sostenibilità sta diventando sempre più fondamentale per gli investimenti e, in quanto leader globale nella gestione degli investimenti, il nostro obiettivo è quello di essere il leader globale negli investimenti sostenibili. Stiamo inoltre fissando l’obiettivo di aumentare il nostro AUM sostenibile di oltre dieci volte questo decennio: da $ 90 miliardi di oggi a oltre $ 1 trilione di dollari.