Gregorio Salatino
Gregorio Salatino

Gregorio Salatino esercita l’attività di avvocato, sia in Milano che in Roma, occupandosi di corporate/M&A, contrattualistica (anche internazionale), crisi d’impresa, privacy, diritto civile generale, diritto europeo e diritto internazionale (si veda il sito www.salatinolex.com).

È avvocato fiduciario delle Ambasciate di Stati Uniti, Canada e Belgio in Roma.

Negli anni 2018-2019 ha svolto un progetto di ricerca presso il Max Planck Institute for Comparative Public Law and International Law di Heildelberg (Germania) sul tema: “The Restructuring of Sovereign Debt”.

È componente del comitato di redazione della rivista “Giurisprudenza Commerciale” (sede di Roma) e della rivista “Diritto del Commercio Internazionale” (sede di Milano).

Negli anni 2009-2010 è stato consulente della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù, sugli aspetti giuridici delle politiche giovanili.

Nel 2007 ha vinto il concorso per la nomina a Segretario della XXX Conferenza dei Giovani Avvocati costituita presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma (con conferimento, alla presenza delle Alte Cariche dello Stato, della “Toga d’Onore” quale terzo classificato tra i giovani avvocati operanti nel Distretto della Corte d’Appello di Roma).

È autore di pubblicazioni in riviste nazionali ed internazionali nel campo del diritto commerciale.

Parla fluentemente la lingua inglese; ha una conoscenza a livello “intermediate” della lingua tedesca.

Ha pubblicato su FCHub:

Politica Economica

L’Unione Europea è oggi alla resa dei conti con la storia. Quale direzione si deciderà di intraprendere per attraversare la crisi ed uscirne fuori? Ripercorrendo la filosofia di fondo che ha ispirato la strutturazione dell’Unione Economica e Monetaria e come sia stata riflessa nel Trattato di Maastricht, l'autore esamina gli strumenti elaborati in ambito europeo per la risoluzione delle crisi, e ne valuta l’idoneità ad affrontare l’emergenza sanitaria ed economica causata dalla diffusione del Covid-19.

Giurisprudenza

Le “Dichiarazioni e Garanzie” sono il corrispondente italiano delle “Representations and Warranties” statunitensi. Appare immediatamente che la terminologia utilizzata in Italia (“Dichiarazioni e Garanzie”) derivi dalla traduzione “letterale” dei termini statunitensi (“Representations and Warranties”). Alla traduzione letterale, tuttavia, non ha fatto seguito una corretta traduzione “giuridica” dell’istituto. Di conseguenza, nonostante molti anni di pratica, le “Dichiarazioni e Garanzie” rappresentano uno dei temi più dibattuti nel contesto delle operazioni di “M&A”.