Minerva Lab

L’impatto dello shareholder activism sulle performance delle aziende target: il caso degli hedge funds
di Antonio Meles, Dario Salerno

Il presente studio ha l’obiettivo di esaminare attraverso l’analisi di un campione di imprese quotate statunitensi, l’influenza dello shareholder activism da parte dei fondi hedge sui risultati operativi di breve e medio-lungo termine delle aziende target. Le principali evidenze empiriche indicano che l’attivismo dei fondi hedge è in grado di influenzare positivamente le performance delle aziende partecipate durante il periodo di permanenza nell’azionariato della società target. Tuttavia, dopo il disinvestimento dei fondi, le aziende registrano un calo della redditività. Tali risultati sono confermati anche da un’analisi di robustezza effettuata per mitigare i potenziali problemi di endogeneità che caratterizzano il rapporto tra la presenza nell’azionariato degli hedge funds attivisti e le performance operative delle aziende. L’articolo, pertanto, suggerisce che l’attività di monitoraggio sul management delle aziende target da parte dei fondi hedge non solo apporta benefici transitori, ma può avere ripercussioni negative nel lungo periodo.

Il testo è tratto dall'articolo pubblicato su:

L’impatto dello shareholder activism sulle performance delle aziende target: il caso degli hedge funds

Gli articoli dell’ultimo numero di Rivista Bancaria – Minerva Bancaria possono essere scaricati liberamente, previa iscrizione gratuita, al sito www.rivistabancaria.it. Agli articoli dei numeri arretrati si può accedere attraverso abbonamento on-line alla Rivista (al costo di 60€) o l’acquisto del singolo numero (al costo di 10€)