Minerva Lab

La diversificazione e le strategie di trend following in un portafoglio di criptovalute
di Claudio Boido, Luca Marchiani

Il presente lavoro, utilizzando i dati giornalieri dal 01/09/2015 al 31/8/2020, si pone l’obiettivo di analizzare la capacità di diversificazione di un paniere composto dalle criptovalute più significative, tenendo in considerazione la non-normalità della distribuzione dei rendimenti, e applicando le strategie trend following. I pesi dei portafogli “vincenti” composti dalle sei criptovalute ottenuti dalle simulazioni sono successivamente utilizzati per verificare le statistiche di tali portafogli in un contesto out-of-sample, ovvero considerando il periodo settembre 2020 – agosto 2021. In letteratura Kirilenko et al. (2017), Liu (2019), Gil-Alana et al. [2020] hanno evidenziato il ruolo delle criptovalute (Bitcoin ed Etherum in particolare) non solo come un deposito di valore durante i periodi di turbolenza, ma anche come strumento di diversificazione. Altri studiosi (Rohrbach et al. 2017e Rozario et al. 2020) hanno mostrato l’uso delle valute digitali nelle strategie di trend following, pur in presenza di alcuni limiti legati all’applicazione dello short selling e alla scarsa liquidità.

I risultati ottenuti in questo studio evidenziano che il Bitcoin consegue i rendimenti più significativi rispetto alle criptovalute presenti nel campione. In tema di diversificazione si sottolinea la presenza di una bassa correlazione con le asset class tradizionali. L’inserimento delle criptovalute in portafoglio e l’adozione delle strategie trend following hanno messo in evidenza la possibilità di raggiungerei risultati più performanti rispetto alla strategia buy and hold.

Il testo è tratto dall'articolo pubblicato su:

Gli articoli dell’ultimo numero di Rivista Bancaria – Minerva Bancaria possono essere scaricati liberamente, previa iscrizione gratuita, al sito www.rivistabancaria.it. Agli articoli dei numeri arretrati si può accedere attraverso abbonamento on-line alla Rivista (al costo di 60€) o l’acquisto del singolo numero (al costo di 10€)