Giovanni Parrillo

Romano, laurea con lode in Economia con Federico Caffè alla Sapienza di Roma, è stato dirigente bancario dal 1999 al 2017 con ruoli, nell’ordine, di responsabile dell’ufficio studi (lavorando con Alberto Mucci); del credit risk management; della revisione interna del sistema di rating.

È direttore responsabile di Rivista Bancaria – Minerva Bancaria dal 2008 e consigliere di amministrazione di Editrice Minerva Bancaria, società in cui svolge il ruolo di coordinatore operativo delle attività. È consigliere dal 2003 di Assonebb, Associazione nazionale per l’Enciclopedia della Banca e della Borsa (dal 2017 anche vice presidente) e vice presidente dell’Istituto di Cultura Bancaria “Francesco Parrillo”: entrambe associazioni senza finalità di lucro che perseguono scopi di educazione finanziaria. È autore di numerosi articoli su temi bancari, pubblicati, fra l’altro, su Bancaria dell’Abi e Rivista Bancaria-Minerva Bancaria.

Articoli pubblicati su FCHub:

News | 03-Feb-2018

Il convegno organizzato da Formiche, Il sistema bancario italiano nell'eurozona e nella UE. Il rapporto con l'economia reale, si proponeva già dalla scelta dei relatori di illuminare le zone buie dell'effetto euro sulla crescita del Paese. Dalle analisi sono state rilanciate critiche alle scelte del passato, e non sono state risparmiate accuse ad alcune istituzioni come la vigilanza unica, "ossessionata" dal requisito di capitale delle banche. Alla fine, l'indicazione di policy è stata certamente sì alla UE e all'euro, ma attenzione a negoziare (e rinegoziare) le regole.

News | 18-Jan-2018

Dopo un decennio di stagnazione, aperto dalla crisi finanziaria del 2007, l’Europa è in ripresa. A quali condizioni l’Italia può agganciare questo treno e non limitarsi soltanto a timidi riflessi congiunturali? Certo, occorrono riforme strutturali di fronte ai cambiamenti imposti dalla globalizzazione, ma qual è il modo migliore per farle? Come superare le colonne d’Ercole del debito pubblico e di una burocrazia invasiva che bloccano l’uscita nel mare Oceano della nave Italia? Come risolvere il problema drammatico della disoccupazione giovanile e della bassa occupazione femminile e nelle regioni meridionali?

Politica Economica | 10-Jan-2018 | pdf

L'approvazione della legge per l'educazione finanziaria nel 2017 e il varo del Comitato per la definizione di una strategia nazionale e il coordinamento costituiscono segnali importanti per colmare il forte gap che separa l'Italia dagli altri paesi industrializzati in questo campo. Intanto si va colmando il divario per i giovani. Per fare la differenza, nel 2018 il comitato ha il compito di avviare la strategia nazionale e di coordinare le tante, ma piccole iniziative private.

| 30-Nov-2017

All’interno la presentazione del convegno di Paola Pilati e le relazioni di Magda Bianco e Nadia Linciano.

News | 20-Nov-2017

Numerosi i segnali positivi per l’economia. Se ne parla al Convegno della rivista Economia Italiana organizzato dal CESPEM presso la Fondazione di Piacenza e Vigevano.
Un’economia in ripresa. Una finanza pubblica che migliora. Il mercato dei finanziamenti privati per le infrastrutture che potrebbe finalmente partire.
Pur nella consapevolezza che c’è moltissimo da fare, il Convegno ospitato dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano giovedì 16 novembre per presentare l’ultimo numero di Economia Italiana - rivista storica per i temi di politica economica del nostro paese, fondata dall’economista piacentino Mario Arcelli e sostenuta dalla Fondazione -ha presentato note di cauto ottimismo.

News | 03-Nov-2017

Il costo delle polizze assicurative va incluso nel costo complessivo del finanziamento: sempre per le polizze obbligatorie, in alcuni casi per quelle facoltative. Ingiustificata esclusione di tale costo dal TAEG comporta un vertiginoso abbattimento del tasso da pagare. L’esclusione è giustificata solo se la polizza è effettivamente facoltativa. Il Collegio di Coordinamento ABF stabilisce che, in caso di controversia, il carattere obbligatorio/facoltativo della polizza può essere dimostrato dalle parti “oltre il criterio formale” inserito nel contratto.

Mercato Finanziario | 15-Oct-2017 | pdf

Secondo il Global Financial Stability Report del Fondo Monetario Internazionale, la stabilità dei mercati finanziari è decisamente migliorata, ma la ricerca affannosa di rendimenti sul mercato, favorita dai bassi tassi di interesse, e l’accumulo di debiti del settore privato potrebbe creare nuovi rischi nel medio termine che vanno contrastati con politiche adeguate.

Banche | 04-Apr-2017 | pdf

Le dimissioni del rappresentate Usa confermano la clamorosa battuta d’arresto su Basilea IV. La nuova proposta per la determinazione dei requisiti patrimoniali a fronte dei rischi di credito è un tentativo molto importante per omogeneizzare e rendere più trasparenti i sistemi di rating; tuttavia non è priva di rischi e controindicazioni e rischia di imporre requisiti patrimoniali non facilmente compatibili con gli obiettivi di ripresa economica e finanziamento delle imprese. Pur non negando l’assoluta importanza di misurare i rischi, le distorsioni che possono derivare da un ulteriore incremento dei requisiti patrimoniali attraverso le modifiche proposte al sistema dei rating interni potrebbero superare i vantaggi attesi.

La politica della BCE riduce il rapporto Deficit/Pil dei Paesi più indebitati. (oltre il 2% per Italia in tre anni). Ma da sola non basta per uscire dalla crisi

Problemi e Analisi | 02-Oct-2016 | pdf

L’espansione monetaria attuata dalla BCE riduce il rapporto deficit/PIL dei paesi più indebitati, si calcola del 2,2,% per l'Italia nel periodo 2025-2017, ma da sola non basta per uscire dalla crisi e (se protratta) crea rischi di instabilità finanziaria. L'interim Economic Outlook OCSE dà l'allarme sulla crescita mondiale: il calo del commercio frena la crescita mentre alla politica monetaria espansiva non fa riscontro una politica fiscale per lo sviluppo e le riforme.

L'Equity crowdfunding. Normativa e aspetti operativi: un position paper di Consob e CNDCEC

Problemi e Analisi | 11-Sep-2016 | pdf

Il “Gruppo di lavoro sulla finanza innovativa” creato da Consob e dal Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti e Esperti Contabili (CNDCEC) ha pubblicato di recente un Position Paper sull’equity-crowdfunding . L’obiettivo è favorire la comprensione e la consapevolezza delle caratteristiche e delle peculiarità di un’operazione di equity-crowdfunding e il suo utilizzo da parte dei diversi attori della filiera produttiva. L’apertura delle imprese al mercato dei capitali attraverso l’uso di strumenti di finanza innovativa e il miglioramento della trasparenza di queste operazioni potranno così determinare evidenti benefici per il sistema produttivo nazionale. Il Paper si distingue per il linguaggio limpido e per l’esaustiva trattazione dei vari aspetti dell’equity- crowdfunding e rappresenta una vera guida operativa per imprenditori e professionisti, cogliendo appieno l’obiettivo di divulgazione e crescita della cultura finanziaria che si è posto.

I nostri Partner

Banca Profilo
Cnpdac
Deutsche Bank Asset Management
Eurovita
EY
Mercer
Oasi

I più letti di gennaio:

Raffaele Lener Vittorio Mirra Luigi Rizzi Daniela Sciullo Daniela Sciullo Carloalberto Giusti Alfonso Parziale Paola Pilati

Siamo anche:

logo Rivista Bancaria logo Editrice Minerva Bancaria logo Collana MOA logo Economia Italiana