Organismi di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari: le regole per l’Italia

di Marina Mastrangelo

Le direttive comunitarie aventi ad oggetto la disciplina dei fondi UCITS (Undertakings for Collective Investments in Transferable Securities, noti nella regolamentazione italiana come OICVM, Organismi di Investimento Collettivo in

Valori Mobiliari) rappresentano un passaggio fondamentale nella realizzazione del concetto di mercato unico europeo della gestione collettiva del risparmio e della distribuzione trasfrontaliera dei fondi di investimento dedicati sia agli investitori al dettaglio, che agli investitori professionali.

L’articolo affronta e sviluppa il tema della commercializzazione in Italia degli organismi di investimento collettivo armonizzati di diritto estero, partendo dalla rappresentazione del contesto normativo di riferimento per poi illustrare le procedure, gli adempimenti e gli accordi necessari per consentire agli UCITS comunitari di accedere al mercato italiano.

Non manca un cenno finale al tema dell’ammissione alla quotazione dei fondi sul segmento OICR aperti del mercato ETFplus operato da Borsa Italiana; la creazione di un mercato telematico per la negoziazione delle quote e delle azioni di organismi di investimento collettivo armonizzati costituisce un momento importante nell’ottica di una riduzione dei costi a vantaggio dell’investitore finale e dello sviluppo del mercato della consulenza finanziaria.

Il testo è tratto dall'articolo pubblicato su:
vai all'articolo acquista il fascicolo

I nostri Partner

Banca Profilo
Cnpdac
Deutsche Bank Asset Management
Eurovita
EY
Mercer
Oasi

I più letti

Contenuti

  • Editoriali
  • Articoli
  • Problemi & Analisi
  • Documenti
  • Papers
  • News
  • Eventi
  • ABF

Siamo anche: