Cessioni di azienda: quando fisco e giurisprudenza confliggono

di Andrea Di Gialluca

La giurisprudenza, di legittimità e di merito si è espressa a più riprese in materia di imposta di registro, sul tema della riqualificazione in cessione di azienda sia delle operazioni di conferimento seguite dalla cessione di partecipazioni, sia delle cessioni totalitarie di partecipazioni (il cosiddetto share deal).

Tali pronunce si inseriscono peraltro nel più ampio dibattito sul ruolo che l’art. 20 TUR dovrebbe assumere alla luce dell’introduzione dell’art. 10-bis, legge 27 luglio 2000, n. 212, ad opera del d.lgs. 24 settembre 2015, n. 156, in attuazione della c.d. legge delega fiscale.

In effetti, sia per le operazioni di share deal che per le operazioni di cessione totalitaria di partecipazioni sembra che la giurisprudenza non abbia ancora trovato l’esatta collocazione dell’art. 20 TUR rispetto al nuovo quadro normativo dell’abuso del diritto.

Il contributo analizza il dibattito che si è registrato in giurisprudenza e in dottrina circa la portata dell’art. 20 TUR, dibattito che non può non aver influenzato le modifiche che il legislatore ha di recente apportato all’art. 20 stesso.

Il testo è tratto dall'articolo pubblicato su:
acquista il fascicolo

I nostri Partner

Banca Profilo
Cnpdac
Deutsche Bank Asset Management
Eurovita
EY
Mercer
Oasi

I più letti di gennaio:

Raffaele Lener Vittorio Mirra Luigi Rizzi Daniela Sciullo Daniela Sciullo Carloalberto Giusti Alfonso Parziale Paola Pilati

Siamo anche:

logo Rivista Bancaria logo Editrice Minerva Bancaria logo Collana MOA logo Economia Italiana